Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cultura

Villa Olmo, sculture "Sotto il segno della balena"

Una nuova mostra a Villa Olmo, questa volta nel parco. Si tratta di un'esposizione di sculture di Nicola Salvatore. La mostra, intitolata "Sotto il segno della balena", è allestita dall'architetto Giovanni Sammartano. Sarà visitabile fino al 28...

nicola-salvatore-1

Una nuova mostra a Villa Olmo, questa volta nel parco. Si tratta di un'esposizione di sculture di Nicola Salvatore. La mostra, intitolata "Sotto il segno della balena", è allestita dall'architetto Giovanni Sammartano. Sarà visitabile fino al 28 luglio 2013 con ingresso libero dalle ore 7 alle 23 tutti i giorni della settimana. L'inaugurazione ufficiale è in programma per domenica alle ore 11.

Ferro, bronzo, alluminio, acciaio lavorato e tessuti sono alcuni dei materiali con cui l'artista realizza sculture di grandi dimensioni che sorprendono il visitatore, entrando in dialogo con lo spazio naturale che le ospita. Tema comune è la balena, icona che accompagna sin dall'inizio il percorso artistico di Salvatore. Presenza ricorrente nelle sue opere, il mammifero leggendario è per l'artista simbolo di ricerca interiore. Grazie alle loro qualità cromatiche le sculture di Nicola Salvatore nei giardini di Villa Olmo creano un perfetto accordo visivo con l'architettura circostante.

L'esposizione si svolge in contemporanea alla mostra La città nuova. Oltre Sant'Elia. Cento anni di visioni urbane, allestita negli spazi interni di Villa Olmo, mostra che, prendendo le mosse dai disegni futuristi di Antonio Sant'Elia, illustra attraverso un centinaio di opere, tra dipinti, disegni, modelli, filmati, installazioni, come artisti, architetti, registi hanno pensato alla città del futuro tra il 1913 e il 2013. Rappresentati nella rassegna, oltre a Sant'Elia, Umberto Boccioni, Fernand Léger, Mario Sironi, Le Corbusier, Frank Lloyd Wright, Fritz Lang, Yona Friedman, Archizoom, Superstudio, Chris Burden, Carsten Höller, Cao Fei.

Nicola Salvatore nasce a Casalbore (Av) nel 1951, vive e lavora a Como e Marrakech. Dal 1995 è titolare di una cattedra di pittura presso l'accademia di Belle Arti di Brera, Milano, dove ha dato vita al progetto "Trattoria da Salvatore", connubio inedito tra arte e cibo.

Informazioni: Ufficio cultura, comune di Como, tel. 031 252352 - cultura@comune.como.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Olmo, sculture "Sotto il segno della balena"

QuiComo è in caricamento