Valori e sentimenti dei detenuti: questo il flash-mob del Bassone

Cos'è l'amore? Cos'è il rispetto? Cosa sono la generosità, il perdono, l'impegno e il coraggio? Rispondere su due piedi può sembrare facile, ma forse non lo è per chi il valore di queste parole lo ha imparato a proprie spese, sulla propria pelle...

 

Cos'è l'amore? Cos'è il rispetto? Cosa sono la generosità, il perdono, l'impegno e il coraggio? Rispondere su due piedi può sembrare facile, ma forse non lo è per chi il valore di queste parole lo ha imparato a proprie spese, sulla propria pelle, scontando la pena in un carcere. Sono i detenuti della casa circondariale Bassone di Como, protagonisti questo pomeriggio di un flash-mob, il primo mai organizzato in un carcere italiano. Al suono di una sirena ognuno di loro ha sfoderato ed esibito un cartello con scritta una parola che rappresenta il valore scelto, cioè quel valore che ognuno di loro ritiene più importante, anche alla luce della propria esperienza in carcere. Detenuti (uomini e donne insieme) hanno così ricordato a se stessi ma soprattutto a chi è fuori dal carcere, che dai propri sbagli si può imparare, crescere e migliorare. Per questo c'è chi ha esibito la parola "perdono", chi la parola "ottimismo" e chi la parola "gratitudine".

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento