Tokamachi-Como: la festa per i 40 anni di gemellaggio

Como e Tokamachi festeggiano 40 anni di gemellaggio. Venerdì mattina (27 febbraio 2015) a Palazzo Cernezzi è stato festeggiato il sodalizio sancito  il 27 febbraio 1975 tra le due città. Presente il console giapponese Kyoko Koga, mentre in diretta...

 

Como e Tokamachi festeggiano 40 anni di gemellaggio. Venerdì mattina (27 febbraio 2015) a Palazzo Cernezzi è stato festeggiato il sodalizio sancito il 27 febbraio 1975 tra le due città. Presente il console giapponese Kyoko Koga, mentre in diretta streaming nella Sala Consiliare la Municipalità di Tokamachi ha voluto salutare e ringraziare la città di Como per questi anni di gemellaggio.

Prima della cerimonia nel cortile di Palazzo Cernezzi una performance musicale e l’esecuzione di Stella Splendens, Tokamachi Kouta (inno di Tokamachi) e Miranda and The Tempest hanno allietato i presenti e i numerosi bambini giunti dalle scuole di via Brambilla e via Perti. “Oggi è un giorno speciale per tutti noi e per la nostra città- afferma Mario Lucini-. 40 anni fa in questa sala consiliare veniva firmato il patto di gemellaggio con la città giapponese di Tokamachi dal Sindaco Antonio Spallino e dal Sindaco Yoshimi Kasuga. Desidero ricordare tutti i ragazzi/e che in questi anni sono stati i protagonisti degli scambi culturali, dei viaggi di solidarietà promossi dalle due città, favorendo il passaggio di informazioni, tradizioni, usi, costumi differenti ma non per questo non avvicinabili. Como e Tokamachi hanno saputo costruire un gemellaggio fatto di persone; un gemellaggio uscito dai palazzi comunali in cui è nato, per entrare nelle comunità, nel cuore di tutti coloro che gli hanno aperto le braccia. Il desiderio di incontrarsi, di condividere cammini ed esperienze testimonia e rafforza il ruolo di Como come città messaggera di pace nel mondo”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento