rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cultura Tremezzo

Tirlindana, Foreste senza spine: un live di pura bellezza

Una performance intensa che racconta la storia della band di Andrea Solinas

Un live senza pubblico di rara intensità da ieri sera disponibile su Youtube. Foreste senza spine celebra nel migliore dei modi possibile uno dei gruppi più interessanti della scena indie pop italiana. Andrea Solinas, voce e chitarra, Marco Olivieri, basso, Francesco Farsoni, batteria e cori, Paolo Carnevali, chitarra e cori, Giulia Martini, violino, in questa nuova formazione hanno ritrovato la strada dei giorni migliori, come hanno già dimostrato nelle più recenti occasioni live a Naggio e a Como, dopo la pubblicazione del loro nuovo album Foreste invisibili

L'idea è di Sebastiano Bordoli, giovane mente creativa che ne ha curato la regia e tutto il processo artistico e produttivo insieme a Giorgio Bordoni, professionista nel campo della fotografia e della ripresa. Anche la scaletta è stata proposta dai due registi. Tra gli ospiti c'è Davide Billa Brambilla, al pianoforte su Ostinato Singolare e su Il Primo per te. Al banco di regia ancora una volta Carmine Di, che solo due giorni prima delle registrazioni era in studio con Mina.  

"Si è lavorato in condizioni climatiche difficilissime stanti le temperature polari di quella domenica dello scorso febbraio - racconta Bordoni -  e alcune macchine hanno risentito del freddo, il drone è addirittura "impazzito" precipitando a terra. Come si può immaginare tutti, compresi i cameraman imbacuccati oltre modo, hanno fatto un lavoro fantastico reso durissimo dalle condizioni. Quello che ne è uscito è qualcosa che riscalderà a lungo i nostri cuori. Si è voluto celebrare la storia dei Tirlindana e il presente di questa band che continua a muoversi nella musica con l'entusiasmo e l'energia che ci li ha spinti fin dagli inizi. Celebriamo così la nostra storia, la nostra vita bella e fortunata, i nostri amici, i nostri fratelli e la bella terra dove viviamo. Girare presso il Parco Olivelli ha poi un significato simbolico e affettivo...li i Tirlindana facevano il loro primo concerto il 3 luglio 1992". 

"Penso - aggiunge Solinas - che esserci mossi sempre in questi posti che sono innegabilmente fuori dalle rotte della musica 'organizzata' ci abbia in qualche modo costretto a lavorare di fantasia e di caparbietà.  Troppo lontani da tutte le scene musicali di Milano, ci siamo creati una proposta "selvatica" che la gente sembra amare e sentire propria. Per l'estate i Tirlindana hanno in programma di continuare a portare in giro il concerto acustico - Senza Spine con qualche evento dove saranno invece elettrici senza abbandonare del tutto il violino di Giulia Martina". 

Tracklist
00:00 Milano #92
06:17 Sant' Agostino
10:46 Per te
13:49 Il tuo centro
19:56 Il primo per te
23:57 Ostinato singolare
28:15 Bratislava
31:29 Luna
35:10 Non ne ho bisogno
39:15 Dopo il buio decido io
42:22 Tu, tu e tu
47:03 Foresta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirlindana, Foreste senza spine: un live di pura bellezza

QuiComo è in caricamento