Lunedì, 14 Giugno 2021
Cultura

Il brand di Como: ecco il logo che ha vinto il concorso

"La C ricorda la sagoma del primo bacino, le O i cerchi della fontana di Camerlata, il rosone del Duomo e il movimento dell’elica degli idrovolanti e la M le arcate del Chiostro di Sant’Abbondio e di Porta Torre. I codici colore sono quattro: il...

logo-lakexperience-2

"La C ricorda la sagoma del primo bacino, le O i cerchi della fontana di Camerlata, il rosone del Duomo e il movimento dell'elica degli idrovolanti e la M le arcate del Chiostro di Sant'Abbondio e di Porta Torre. I codici colore sono quattro: il giallo per il sole, il fucsia per la passione, il verde per la natura e il blu per il lago. Il tutto completato è da un pay-off che invita a vivere la città e il suo imprescindibile specchio d'acqua: Lakexperience". logo-lakexperience-3

Così il Comune di Como descrive le caratteristiche del logo vincitore del premio da 10mila euro del concorso indetto dall'amministrazione comunale (costato 25mila euro) per individuare e scegliere il brand del territorio cittadino. L'autore del logo si chiama Pierpaolo Sandroni che ha superato la selezione su 1.164 proposte arrivate al Comune. Il premio è stato finanziato con gli incassi dell'imposta di soggiorno. "Partendo dagli elementi geometrici distintivi della città - ha spiegato il vincitore - ho costruito un percorso visivo chiaro e semplice, per arrivare ad un lettering e un logotipo in grado di suggerire l'esperienza all'interno della città".

Da Palazzo Cernezzi hanno spiegato che oltre alla commissione giudicatrice, composta dal presidente Giovanni Fazio, dirigente alle attività produttive del Comune, da Valeria Guarisco, dirigente alla comunicazione e marketing territoriale e da Roberto Cassani, presidente dell'Associazione Albergatori di Como, ha partecipato alla selezione anche pool di esperti, scelti dalle associazioni di categoria appartenenti al Distretto Urbano del Commercio.

"Il city brand, infatti - si legge in una nota stampa - vuole rappresentare l'identità dell'intera città, i suoi valori, le sue tradizioni, la sua spinta innovatrice, dialogando con i marchi già esistenti, operando in sinergia per integrarli in un'unica immagine. Il brand della città, quindi, è altro anche rispetto al marchio istituzionale del Comune di Como, che identifica l'amministrazione, ovvero una delle tante componenti dell'identità cittadina".

"La scelta di un brand che rinfreschi l'immagine, faciliti comunicazione e promozione delle numerose qualità che compongono la città di Como - precisa Valeria Guarisco - ne può migliorare la percezione da parte sia dei cittadini, sia di tutti i city users e può diventare un elemento propulsivo anche in vista di EXPO 2015".

"Come presidente di commissione e responsabile del procedimento - commenta l'ingegner Giovanni Fazio, dirigente del settore Attività Produttive - esprimo soddisfazione. Si è trattato di una procedura complessa per l'alto numero di partecipanti e la metodologia utilizzata e abbiamo concluso le procedure nei tempi preventivati".

"Le proposte presentate sono state tante - commenta Roberto Cassani, presidente degli albergatori - e abbiamo puntato ad un simbolo innovativo e moderno, adatto ad un'utenza più giovane. Abbiamo scelto con il cuore, d'istinto, senza ingarbugliarci in troppi ragionamenti. Adesso il brand dovrà coesistere con quello del lago di Como e dovremo lavorare affinchè in ogni comunicazione vengano promossi entrambi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il brand di Como: ecco il logo che ha vinto il concorso

QuiComo è in caricamento