Cultura

Hunger Games in testa al box office, Bond tiene il secondo posto ma maluccio

di Marco Albanese L’ultimo capitolo delle avventure di Katniss Everdeen conquista la vetta del box office americano con 101 milioni di dollari. Un risultato di assoluto rilievo, ma non così eclatante se valutato rispetto agli altri tre...

nuovissima-testata-trciclo-copia

di Marco Albanese

L'ultimo capitolo delle avventure di Katniss Everdeen conquista la vetta del box office americano con 101 milioni di dollari.

Un risultato di assoluto rilievo, ma non così eclatante se valutato rispetto agli altri tre capitoli della serie di Hunger Games.

Nel mondo il totale è stato di 247 milioni di dollari, in questo primo weekend, ma i numeri sono un po' in calo dappertutto.

Al secondo posto, staccatissimo Spectre con 14 milioni e 153 complessivi: siamo molto sotto i dati di Skyfall, assai più vicini a quelli di Quantum of Solace. Il film invece va ancora molto bene all'estero: il totale ad oggi è di 677 milioni di dollari.

Terzo e vicinissimo ai 100 milioni è The Peanuts Movie, mentre la commedia The Night Before è solo quarta con 10 milioni e il remake americano de Il segreto dei suoi occhi è quinto con 6 milioni appena.

In limited release, bene Spotlight che sale fino all'ottavo posto con 3,6 milioni settimanali ed un totale vicino ai 6 milioni.

Anche Brooklyn se la cava bene con 10.000 dollari di media per sala ed un totale di 2,1 milioni finora.

Carol, il capolavoro di Todd Haynes, debutta in 4 sale con il terzo miglior risultato dell'anno dopo Sicario e Steve Jobs.

In Italia, Hunger Games domina la classifica con 4 milioni di euro in 4 giorni, precedendo Spectre con 1,8, Matrimonio al Sud con 1,3 e Pan con 1 milione.

Benino le due commedie italiane Gli ultimi saranno ultimi e Loro chi? con 950.000 e 720.000 euro rispettivamente.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hunger Games in testa al box office, Bond tiene il secondo posto ma maluccio

QuiComo è in caricamento