Martedì, 22 Giugno 2021
Cultura

Hugo Race con i Sacri Cuori di Gramentieri, live questa sera a Cantù

Torna in Italia Hugo Rage che riporta la sua musica anche sullo storico palco del Live Club All'1&35circa di Cantù per un atteso concerto martedì 8 novembre alle 21. L'australiano ha una lunga carriera alle spalle che si può così riassumere: è...

hugo-race-fatalists-feat-sacri-cuori1

Torna in Italia Hugo Rage che riporta la sua musica anche sullo storico palco del Live Club All'1&35circa di Cantù per un atteso concerto martedì 8 novembre alle 21. L'australiano ha una lunga carriera alle spalle che si può così riassumere: è stato insieme ai Bad Seeds di Nick Cave, partecipando alle registrazioni di From Her to Eternity e Kicking Against the Pricks, ha fondato The Wreckery (sei dischi negli anni '80) , è impegnato come produttore e musicista dei True Spirit, con i quali ha rilasciato quasi venti album, e insieme a Chris Eckman dei Walkabouts e Chris Brokaw, ex Codeine e Come, ha dato vita al progetto Dirtmusic. Ha vissuto a lungo in Europa, dove conta un nutrito gruppo di fan, ma dal 2011 è tornato a vivere nella sua Australia.

24 Hours To Nowhere è il terzo e ultimo disco pubblicato insieme ai Fatalists, collettivo del quale fanno parte Antonio Gramentieri, Diego Sapignoli, Francesco Giampaoli, Francesco Valtieri, in pratica i Sacri Cuori al completo (nella foto di Angela Anzalone insieme a Hugo Race al centro) che lo accompagneranno anche in questo nuovo appuntamento live. Un lavoro che testimonia la crescita di Race come cantautore, tanto da permettergli di ritagliarsi un ruolo non secondario all'interno di un genere, il folk rock, che riesce ancora a fuggire dalle banalità. Non secondaria, in questa sua continua evoluzione, una voce che resta assolutamente fondamentale nelle sue canzoni, che risultano così ancora più profondamente vicine a quelle di due maestri come il già citato conterraneo Nick Cave e persino a Leonard Cohen. Dal vivo, grazie al granitico suono dei Sacri Cuori - ricordiamo il loro esordio discografico del 2010 Douglas & Dawn, registrato a Tucson, Arizona, alla realizzazione del quale hanno partecipato John Convertino dei Calexico, Howe Gelb dei Giant Sand, Marc Ribot, James Chance - si assiste a uno spettacolo autentico, ricco di sfumature sonore coinvolgenti.

Insomma un nuovo imperdibile gig in un locale che da oltre 20 anni regala sempre grande musica. Nelle prossime settimane, tra gli altri, sono poi attesi Carvin Jones, Beppe Voltarelli, US Railse Carrie Rodriguez.

https://www.youtube.com/watch?v=sCTpOV-Pv5o

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hugo Race con i Sacri Cuori di Gramentieri, live questa sera a Cantù

QuiComo è in caricamento