Gli Avengers vincono facile: un milione di biglietti in due giorni

di Marco Albanese Curiosamente negli Stati Uniti usciranno solo la settimana prossima, ma gli Avengers hanno già battuto cassa al Box Office internazionale, conquistando nel weekend 201 milioni di dollari. In italia il film di Joss Whedon, si...

nuovissima-testata-trciclo-copia

di Marco Albanese

Curiosamente negli Stati Uniti usciranno solo la settimana prossima, ma gli Avengers hanno già battuto cassa al Box Office internazionale, conquistando nel weekend 201 milioni di dollari.

In italia il film di Joss Whedon, si è imposto con 8 milioni e 193 mila euro e oltre un milione di spettatori.

Age of Ultron ha eguagliato il risultato del 2012 del capitolo originale, ma è rimasto sotto Fast & Furious 7 nel weekend di esordio, nonostante il giorno in più di programmazione.

Toretto e compagni sono nel frattempo arrivati a 17,9 milioni di euro, ma difficilmente riusciranno a superare Cinquanta sfumature di grigio, in vetta con 19,6.

Secondo posto settimanale per il thriller soprannaturale Adaline con 879.000 euro e solo terzo posto per Mia Madre di Moretti che in 11 giorni è riuscita a superare di poco i 2 milioni di euro: non un grande risultato, purtroppo.

Il resto sono briciole.

Negli Stati Uniti, in attesa del debutto di Avengers: Age of Ultron, per la quarta settimana consecutiva è Fast & Furious 7 a guidare la classifica, con altri 18 milioni che portano il totale americano a 320.

Ma il dato strabiliante è quello mondiale: 1 miliardo e 320 milioni di dollari già raccolti, che gli consentono di raggiungere il quinto posto tra i film di maggior incasso di tutti i tempi e di “vedere” ormai vicinissimo il quarto posto detenuto dall’ultimo Harry Potter.

L’incasso cinese, in sole due settimane ha superato quello americano. Fast & Furious 7 è il campione assoluto in quel paese, superando in pochi giorni Transformers 4.

Al secondo posto negli States c’è ancora la comedia con Kevin James, Paul Blart, mentre al terzo c’è Adaline: il film con Blake Lively condannata a non invecchiare ha evidentemente fatto breccia nell’immaginario collettivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • In centro Como è aperto solo Alberto: "Forse gli altri non stanno così male"

Torna su
QuiComo è in caricamento