Domenica, 13 Giugno 2021
Cultura

Festival della Città di Cernobbio, prima serata con Bacalov

Un premio Oscar per la prima serata del Festival della Città di Cernobbio: Luis Enríque Bacalov, vincitore della statuetta nel 1996  per la realizzazione della colonna sonora del film "Il postino", si è esibito in Riva a Cernobbio. Ma è' sulle...

bacalov

Un premio Oscar per la prima serata del Festival della Città di Cernobbio: Luis Enríque Bacalov, vincitore della statuetta nel 1996 per la realizzazione della colonna sonora del film "Il postino", si è esibito in Riva a Cernobbio. Ma è' sulle note di un Listz suonato dal giovanissimo Andrea Molteni, 13 anni, che si è aperta la terza edizione del festival.

La bravura del ragazzo stupisce il pubblico e avvalora le parole del sindaco di Cernobbio, Simona Saladini, che, nel breve discorso introduttivo alla serata, pone come centrale il ruolo della musica nell'educazione giovanile, in quanto "unico processo di risocializzazione", nonché "momento d'incontro attraverso il quale è dato ai ragazzi di dimostrare le proprie capacità". Gli spettatori, che siedono in modo ordinato sotto la tenda trasparente allestita in Riva a Cernobbio e si affacciano curiosi dalle porte laterali, assistono ad uno spettacolo multisensoriale: tango e cinema. Le musiche di Bacalov si accompagnano in perfetta armonia con le scene dei film da cui sono state ispirate.

Il pubblico è ammaliato dal connubio tra immagini e note, che trova nella bellezza del nostro lago la migliore cornice. L'abilità del maestro Bacalov, la perfetta sintonia con cui lo accompagna il bandeón del maestro Gianni Iorio e l'Orchestra di Alessandria danno forma a uno spettacolo coinvolgente e gradevole.

I prossimi eventi si prospettano altrettanto coinvolgenti e mostrano di nuovo un'attenzione particolare ai giovani artisti, ai quali è riservata l'apertura dei concerti in programma mercoledì 27 e giovedì 28; mercoledì si esibirà la giovane violinista Germana Porcu, accompagnata al pianoforte da Eni Barbullischi, giovedì la band Atomic Sound. Mentre l'intera serata del 24 luglio sarà dedicata alle bands emergenti.

È importante sottolineare la visibilità che questo evento offre al suo charity partner: l'associazione "Il Sorriso", il cui banchetto, allestito al di fuori dell'ingresso principale del teatro-tenda, espone i lavori di ragazzi disabili e volontari.

Anche ai dieci detenuti che partecipano al progetto "Intorno al festival", impiegati nell'accoglienza e nell'allestimento dei concerti, è offerta una possibilità di risocializzazione. Martedì 19 luglio, ore 22 - LIBIAMO NE' LIETI CALICI, arie d'opera di Vincenzo Bellini, Arrigo Boito, Gaetano Donizzetti, Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, per i 150 anni dell'Unità d'Italia Venerdì 22 luglio, ore 22 - RAPSODIA DEI POPOLI - GEN VERDE, 22 donne di 13 nazionalità diverse, si esibiranno nel nuovo musical che parla di multiculturalità Domenica 24 luglio, ore 18 - CER.CO. Top Band, bands di Varese, Verbania, Lugano e Como si sfiderranno a suon di musica. Mercoledì 27 luglio, ore 22 - QUINTETTO DELL'ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI DI TORINO E per i più piccoli: Giovedì 28 luglio, ore 21 - CIAO PICCOLO PRINCIPE, spettacolo di narrazione e canzoni per i bambini Venerdì 29 luglio, ore 22 - WIENER CONCERT - VEREIN Chiara Pignotti
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival della Città di Cernobbio, prima serata con Bacalov

QuiComo è in caricamento