La "curiera de la musica" si è fermata in piazza Vittoria

La Curiera de la musica si è fermata in piazza Vittoria a Como. Pe tutto il pomeriggio di sabato 4 dicembre numerose band emergenti si sono esibite a bordo dell'autobus di Asf Autolinee che in via del tutto eccezionale è rimasto fermo nel bel...

La Curiera de la musica si è fermata in piazza Vittoria a Como. Pe tutto il pomeriggio di sabato 4 dicembre numerose band emergenti si sono esibite a bordo dell'autobus di Asf Autolinee che in via del tutto eccezionale è rimasto fermo nel bel mezzo della piazza. Dalle 13 alle 1 il bus ha ospitato prima la presentazione di IndiCO, il nuovo progetto di sviluppo della città della musica per i giovani del capoluogo. Il progetto è stato predisposto dall’assessorato alle Politiche Giovanili di Palazzo Cernezzi, rappresentato da Maurizio Faverio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale, il Liceo Classico Alessandro Volta, l’Istituto tecnico Leonardo da Vinci, il Conservatorio, il Teatro Sociale, ASF, Etv e Ciao Como Radio, ed ha ottenuto dal Ministero della Gioventù un finanziamento di 150mila euro.

Il progetto prevede 4 nuove azioni, che saranno realizzate nel corso del 2011, che integrano e danno continuità a quanto già avviato con il progetto Musica in rete. La prima azione prevede l’allestimento di una “Curiera de la musica”: il bus di linea da 12 metri ceduto da Asf per raccogliere suggerimenti ed osservazioni dai protagonisti dei diversi progetti, ovvero i giovani. Il pullman sarà in seguito trasformato dagli studenti della Leonardo Da Vinci in una “station” a servizio della musica con un palco coperto sul tetto, un impianto di amplificazione, un impianto luci e, al suo interno, anche una saletta di ricevimento per incontrare i ragazzi nonché un maxischermo video.

In piazza si sono esibite anche alcune band under 30 di folk, il genere musicale privilegiato dal progetto (ma non l’unico). “Con il progetto IndiComo -ha spiegato l’assessore alle Politiche Giovanili Maurizio Faverio - svilupperemo ulteriormente il progetto di città della musica che abbiamo avviato con le sale prove, le sale video, i concerti, i concorsi e i corsi di musica”. Il Comune di Como ha ottenuto il massimo del finanziamento erogabile, pari, appunto, a 150mila euro e i restanti 50mila euro necessari per il progetto saranno stanziati dal Comune stesso. IndiCO sta per indipendenti Como e ha un preciso tema su cui si svilupperanno le azioni nei 15 mesi previsti dal progetto, quello della musica folk e popolare legata al territorio e alle sue tradizioni. Un modo per avvicinare i giovani, appassionati per definizione alla musica, anche alla cultura locale. Oltre alla “Curiera della musica” altre azioni riguardano l’attivazione, da parte del Conservatorio, del primo corso di etnomusicologia locale che garantirà diverse borse di studio; spazi per corsi ed autoproduzione presso la sala prove del San Martino e quella di registrazione audio video al Liceo Volta; la realizzazione della webtv “MYTV – music young tv” fatta interamente dai giovani che trasmetterà in diretta dal portale web di Etv e da quello di CiaoComo Radio che saranno anche i mediapartner della produzione dei supporti multimediali. Infine l’apertura all’Europa con l’organizzazione a fine progetto del primo festival italiano di musica folk europea under 30. Una tre giorni al Teatro Sociale che sarà progettata dalle band coinvolte nel progetto sotto la direzione artistica di Van de Sfroos. Qui IndiCO troverà piena sinergia con l’azione del progetto COOPSussi dedicata ai giovani che vede proprio il Comune di Como capofila. Infatti le giovani band folk europee saranno coinvolte grazie a questo ulteriore filone di finanziamento riservato alle Politiche Giovanili del Comune di Como.

Si parla di

Video popolari

La "curiera de la musica" si è fermata in piazza Vittoria

QuiComo è in caricamento