Venerdì, 17 Settembre 2021
Cultura

Como contro la mafia: venerdì manifestazione

Anche Como scende in campo contro la mafia. Il 21 marzo, in contemporanea con molte altre iniziative organizzate in tutta Italia, si svolgerà per le vie della città una manifestazione serale patrocinata dal Comune di Como. L’iniziativa, promossa...

locandina-corteo-mafia

Anche Como scende in campo contro la mafia. Il 21 marzo, in contemporanea con molte altre iniziative organizzate in tutta Italia, si svolgerà per le vie della città una manifestazione serale patrocinata dal Comune di Como. L'iniziativa, promossa dal coordinamento provinciale di Libera a Como, precede l'appuntamento della diciannovesima edizione della "Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie" promossa da Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Avviso Pubblico. Quest'anno è stata scelta la città di Latina per ospitare la manifestazione che si svolgerà il 22 marzo e vedrà la partecipazione di circa 600 familiari delle vittime delle mafie in rappresentanza di un coordinamento di oltre 5mila familiari.

L'iniziativa è stata presentata questa mattina a palazzo Cernezzi da Tommaso Marelli, referente provinciale del coordinamento di Libera a Como. Presente anche il sindaco Mario Lucini e alcuni rappresentanti di associazioni ( Lega Ambiente, CSV, Arci Como e Cgil) che operano sul territorio. La manifestazione inizierà alle 20.30 e prevede un corteo che partirà da Porta Torre (largo Miglio) per arrivare in piazza Duomo, dove rappresentanti istituzionali, sindacali, di associazioni e cooperative ma anche semplici cittadini si alterneranno sul palco nella lettura pubblica dei nomi di tutte le vittime innocenti delle mafie.

"Abbiamo aderito con grande convinzione alla proposta di Libera - ha spiegato il primo cittadino - Il Comune di Como sta avviando le procedure per aderire ad Avviso Pubblico. Credo che questo sia un segnale davvero importante nell'impegno che vuole metterci il Comune di Como nel contrastare la presenza della criminalità organizzata sul territorio". È infatti prevista una proposta di deliberazione da presentare in consiglio comunale per permettere al Comune di Como di aderire ad Avviso Pubblico, l'associazione che riunisce circa 240 enti territoriali per la formazione civile contro le mafie. Una presenza, quella dell'infiltrazione mafiosa sul territorio comasco, che è emersa negli ultimi giorni con un sequestro di beni appartenenti alla 'ndrangheta per un valore di oltre 7 milioni di euro. Sono oltre 900, questo il dato a livello nazionale, le vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell'ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali che sono stati uccisi per il semplici fatto di aver compiuto il loro dovere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como contro la mafia: venerdì manifestazione

QuiComo è in caricamento