Venerdì, 25 Giugno 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 68% dei comaschi vuole più cinema: Progetto Artificio li accontenta

Qual è l’attività culturale preferita dai cittadini comaschi? I dati riportati dall’associazione Luminanda raccolti per il progetto Artificio parlano chiaro: il cinema. Durante la conferenza stampa che si è svolta stamani in piazza Verdi, i...

Qual è l’attività culturale preferita dai cittadini comaschi? I dati riportati dall’associazione Luminanda raccolti per il progetto Artificio parlano chiaro: il cinema. Durante la conferenza stampa che si è svolta stamani in piazza Verdi, i rappresentanti delle associazioni che hanno aderito al progetto (Luminanda, capofila del progetto, e Olo Creative Farm) hanno riportato i primi dati relativi alle attività preferite dai cittadini comaschi che sono stati raccolti grazie ad un questionario distribuito a partire dal mese di aprile. Il 68% del campione preferisce il cinema (421 preferenze), seguito dalle cene (355 preferenze). Sono stati distribuiti circa mille questionari, a cui ha risposto prevalentemente una fascia di popolazione che va dai 25 ai 45 anni, residenti a Como e con un’alta scolarizzazione. Si tratta del primo step del bando indetto dalla Cariplo che serve a valorizzare le attività culturali e artistiche della città a cui hanno partecipato le associazioni del Progetto Artificio. Il primo passo prevedeva proprio il censimento culturale, redatto dal Politecnico di Milano che a settembre fornirà i dati definitivi.

Proprio attraverso questa prima mappatura, Luminanda e Olo Creative Farm hanno organizzato un evento per sabato 21 luglio alle ore 22: la proiezione sulla facciata di Palazzo Terragni (piazza Del Popolo, ex Casa del Fascio), di un film di Dino Risi, “Il sorpasso”. “Abbiamo scelto questo film perché quest’anno ricorre il 50° anniversario dalla prima uscita”, spiega Max De Ponti, presente in conferenza stampa insieme ad Andrea Corti (Olo Creative Farm), Ivana Franceschini e Veronica Bertetti (Luminanda). Il sonoro arriverà dalla piazza antistante il teatro sociale, mentre la proiezione avverrà sull’intera facciata di Palazzo Terragni: “E’ un po’ una provocazione, un esperimento. La gente potrà fruirne dalla piazza antistante”, continua Max De Ponti. La proiezione è gratuita ed è stata possibile organizzarla grazie alla collaborazione con Arci Xanadù, il ristorante caffè teatro, l’ufficio cultura e il comando provinciale della G.d.F. di Como. Ma il progetto Artificio va avanti: è previsto, infatti, un altro evento che si svolgerà il 3 agosto dal titolo “Il lago dimenticato”. Al porto di S. Agostino arriverà da Bellagio l’ultimo esemplare di gondola lariana, all’interno della quale si svolgerà un piccolo evento: verrà offerto un aperitivo e ci saranno degli attori che racconteranno la storia del quartiere: “Si tratta di un’altra azione creativa che vuole rivalutare la storia del quartiere di S. Agostino”, spiega Veronica Bertetti. Questo evento si svolegerà dalle 17 alle 20.

Si parla di

Video popolari

Il 68% dei comaschi vuole più cinema: Progetto Artificio li accontenta

QuiComo è in caricamento