I carri di carnevale di Cantù in anteprima: intervista agli artisti

Cantù. L’ssociazione" Carnevale canturino" insieme ai gruppi dei carristi, ha aperto le porte del  centro costruzione carri di via caduti di Nassiriya per un’intera giornata. E già si respira aria di festa. Una tradizione che si rinnova ogni anno...

Cantù. L’ssociazione" Carnevale canturino" insieme ai gruppi dei carristi, ha aperto le porte del centro costruzione carri di via caduti di Nassiriya per un’intera giornata. E già si respira aria di festa. Una tradizione che si rinnova ogni anno: i gruppi che partecipano alla costruzione dei carri allegorici, infatti, approfittano di una domenica di novembre per mostrare alla cittadinanza e ai curiosi, come si presenta un carro prima della ben nota sfilata, ovvero quando ancora si trova in fase di assemblaggio. I gruppi che parteciperanno alla sfilata di carnevale del 2012 e che lavorano ai propri carri già da giugno, sono sette: la maschera, gli amici di Fecchio, il gruppo Lisandrin, i buscait, i bentransema, il coriandolo e i baloss. In tutto, lavorano all’interno del centro costruzione un centinaio di persone, tutte volontarie e che si cimentano in quest’arte soltanto per passione. Anche per il carnevale 2012 i temi scelti per rappresentare il dio carnevale sono ovviamente i più svariati: dall’attualità alla politica, al mondo delle fiabe, alla satira.

La prima sfilata si svolgerà il 12 febbraio, la seconda domenica 18 e infine l’ultima sabato 25. Com’è già avvenuto per il 2011, per assistere alla sfilata dei carri allegorici attraverso le vie di Cantù per il carnevale del 2012, bisognerà pagare un biglietto d’ingresso di 5 euro, mentre rimane gratuita l’entrata dei bambini. I 5 euro di biglietto, infatti, contribuiscono alle spese di gestione dei lavori, escluse le spese del locale di costruzione che invece è messo a disposizione dal comune. Per il carnevale 2011, a causa di un generale taglio dei contributi effettuato dal comune, l’associazione ha cercato di recuperare gli introiti attraverso altri canali, tra cui il ripristino del biglietto d’ingresso, ma non solo. L’amministrazione Provinciale di Como deve ancora definire il contributo da donare per il carnevale canturino entro quest’anno, mentre la Regione Lombardia ha donato soltanto il patrocinio. Anche per il carnevale 2012, l’associazione ha formulato e inoltrato un’altra richiesta al Consiglio della Regione Lombardia affinchè stavolta si possa ottenere il contributo oneroso e ammortizzare, in questo modo, le spese di gestione dell’intera manifestazione.

Irene Savasta

Si parla di

Video popolari

I carri di carnevale di Cantù in anteprima: intervista agli artisti

QuiComo è in caricamento