Tutti i carri del Carnevale di Cantù 2012

Tutto pronto per il Carnevale di Cantù 2012. I nomi dei carri della sfilata (domenica 12 febbraio) per le vie del centro, sono stati ufficializzati. I Buscait presenteranno un carro dal titolo “Oh genio, pensaci tu se no se salvum pu”. Il  carro...

Tutto pronto per il Carnevale di Cantù 2012. I nomi dei carri della sfilata (domenica 12 febbraio) per le vie del centro, sono stati ufficializzati. I Buscait presenteranno un carro dal titolo “Oh genio, pensaci tu se no se salvum pu”. Il carro, come suggerisce il titolo, è una trasposizione della famosa fiaba di Aladin e il Genio della lampada, riletta in chiave contemporanea e attualizzandola al difficile momento di crisi. Il gruppo Bentrensema, invece, propone il carro “Sbatti il mostro in prima pagina”. Si tratta di una critica ad un certo modo di fare giornalismo, soprattutto a livello nazionale. Il gruppo Coriandolo propone un carro dal titolo: “Mi dimetto... vi racconto la mia fiaba”. Il personaggio principale del carro è Berlusconi, per l’occasione visto come Alice nel paese delle meraviglie, con tanta di magistratura nei panni della regina di cuori. Il gruppo La Maschera ha deciso, invece, di optare per un carro concettuale: “Metti in moto l’allegria”. Si tratta di un inno al carnevale e alla sua allegria. In realtà il carro nasconde un secondo messaggio: bisogna in qualche modo reagire al difficile momento che l’Italia sta attraversando, cominciando a pensare positivamente e non lasciandosi abbattere dalle fatiche quotidiane.

Il gruppo “Baloss”, rimanendo in tema di crisi, presenta un carro dal titolo: “Non ci resta che rubare la frutta”. Arsenio Lupin e la sua banda, infatti, visto il difficile momento non possono fare altro che rubare la frutta. Gli Amici di Fecchio propongono un carro che si chiama: “Via i gat bala i rat”. Come ci è stato spiegato dagli ideatori del carro, la situazione allegorica allude all’Italia stessa: come dice il proverbio, quando i gatti dormono i topi ballano. E infine il gruppo Lisandrin propone un carro dal titolo: “Alla faccia delle sinistre”. Protagonista Silvio Berlusconi che uscirà da una bara. La sinistra, infatti, vorrebbe vederlo solo morto. Attorniato da quattro fantasmi che rappresentano i suoi principali oppositori, dietro l’imponente bara si trova il carcere di San Vittore ma sul retro del carro compare la scritta Bunga Bunga. Inoltre, sfilerà davanti al carro una bara pià piccola nella quale sarà possibile entrare (magari per una foto), pagando un euro. Nonostante la diversità palese fra carro e carro, una tematica sembra però accomunare tutti i gruppi in concorso, nonostante le differenze: la crisi economica e sociale, a quanto pare, è l’argomento più gettonato per questo carnevale 2012. Analizzato da diversi punti di vista, guardandolo da prospettive differenti (chi aspettando con fiducia tempi migliori e chi con rassegnazione), sembra proprio che l’unico modo per esorcizzare la paura di ripercussioni ancor più gravi, sia proprio quello di ironizzarci su, almeno per Carnevale.

Si parla di

Video popolari

Tutti i carri del Carnevale di Cantù 2012

QuiComo è in caricamento