Cultura

Capolavoro ritrovato: il dipinto di Procaccini torna al suo antico splendore

La tela restaurata svelata sabato 21 ottobre in Pinacoteca

Il dipinto di Procaccini

Dopo un accurato lavoro di restauro sostenuto dall’Inner Wheel Club di Como, la grande tela seicentesca di Giulio Cesare Procaccini “Madonna Assunta con i Santi Rocco, Caterina d’Alessandria e Agnese” torna al suo antico splendore in Pinacoteca civica a Como. 

L’opera, originariamente posta nella chiesa del convento di Santa Chiara a Como, dopo la soppressione dell’istituto religioso del 1782, divenne di proprietà comunale. Non essendo ancora costituito il Museo Civico, il Comune depositò il dipinto nella chiesa di San Bartolomeo, dove è rimasto sino alla fine del 2016, quando sono iniziati gli interventi di restauro realizzati da C.R.D. di Lazzate.

La tela, raffigurante l’Assunta contemplata dai Santi Rocco, Caterina d’Alessandria e Agnese, è un’importante prova giovanile di Giulio Cesare Procaccini (Bologna 1574 -  Milano 1625), uno degli artisti più originali della pittura lombarda del Seicento, le cui opere sono esposte in tutti i principali musei europei e americani. 

Il 21 ottobre alle ore 17.00, in Pinacoteca civica, l’opera verrà svelata al pubblico e presentata con una conferenza a cui interverranno Annalisa Galliano, Presidente Inner Wheel Club, Paolo Vanoli, storico dell’arte e Paola Ronchetti, restauratrice.

L’incontro sarà preceduto alle ore 15.00 dal laboratorio didattico “SOS emergenza Quadro!”, dedicato ai bambini dai 7 agli 11 anni, alla scoperta di tutti i segreti di un buon restauro.  Cosa accade ad un dipinto quando invecchia? Come intervenire quando mostra segni di una malattia? L’intervento appena concluso sul dipinto del Procaccini sarà occasione imperdibile per svelare tutti i “dietro le quinte” del lavoro svolto dai dottori dei quadri, simulando un vero intervento di restauro con l’aiuto di esperte restauratrici. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capolavoro ritrovato: il dipinto di Procaccini torna al suo antico splendore

QuiComo è in caricamento