Cultura

Cantù ecco il trofeo “cassoeula d’ora”

E’ pronto il trofeo “cassoeula d’ora”. Stamani, il sindaco di Cantù Claudio Bizzozero, insieme al presidente della Confcommercio Cantù, Ruggero Spinelli e alla segretaria Angela Palumbo, hanno presentato il trofeo che verrà consegnato il 10...

cassoeula-dora-1

Il ristorante, dunque, ospiterà la giuria che assaggerà il piatto a base di verze e costine in due tranche: alle 18.00 verranno assaggiati i piatti dei ristornati Garibaldi, Le querce, il Giardinet e La cascina di Mattia. Alle 20.00 sarà la volta dei ristoranti L'urtulan, la Scaletta, Km 0 e Magna e Tas. Ogni ristoratore sarà abbinato ad una lettera dell'alfabeto, per cui i giurati degusteranno il piatto senza sapere a chi appartiene. Ad ogni piatto verrà assegnato un voto da 1 a 10. Durante la stessa serata ci sarà lo spoglio, ma il premio sarà consegnato il 10 febbraio a pranzo dal sindaco al ristorante vincitore e per l'occasione, tutti i ristoranti aderenti all'iniziativa abbasseranno ulteriormente i prezzi: invece che 13 euro, si potrà mangiare cassoeula e polenta a 10 euro.

Il trofeo

Il trofeo è stato realizzato su un progetto di Valerio Gaeti, mentre l'intaglio è stato eseguito dai fratelli Angelo e Gabriele Migliorini, la tornitura da Francesco ed Ernesto Meloni e la doratura da Luigi Seveso. Il premio è realizzato in legno di rovere per il basamento, legno di noce per il piatto e per la scritta al suo interno, legno di palissandro, rosa wengè e ciliegio. Naturalmente, il legno non è stato usato a caso: vuole essere un simbolo della canturinità. La targa apposta, invece, è stata eseguita dalla ditta Sport e Premio di Claudio Frigerio. Della giuria tecnica fanno parte oltre al sindaco, Carlo Pozzoni, Antonio Silva, Rocco Lettieri, Alberto Schieppati, Luigi Franchi e Ruggero Spinelli. Per la giuria popolare, invece, i nomi non sono stati ancora sorteggiati. Il premio verrà esposto fino al giorno della consegna in vetrina dalla gioielleria Cappelletti di via Matteotti. L'opera è stata eseguita a titolo gratuito e rimarrà a disposizione del ristorante vincente fino all'anno successivo: in questo modo, il premio verrà spostato ogni anno e passerà di mano in mano. Perché per l'anno prossimo, visti comunque i risultati positivi, si pensa non solo di riproporre la manifestazione, ma anche di perfezionarla e ingrandirla. Bizzozero, dichiara: "C'è stato anche chi ha addirittura raddoppiato le prenotazioni rispetto alla stagione scorsa. L'anno prossimo dobbiamo pensare ad un periodo più lungo". Anche Ruggero Spinelli si dichiara entusiasta: "I nostri ristoranti hanno avuto un grande successo anche perché sono arrivate prenotazioni da fuori Cantù: da Como, dalle zone del milanese e anche dalla provincia di Monza Brianza. Il tutto, fatto con un costo di marketing praticamente zero".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantù ecco il trofeo “cassoeula d’ora”

QuiComo è in caricamento