menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
hunger-games-mockingjay-part-2

hunger-games-mockingjay-part-2

Boxoffice: Hunger Games in testa ma la Pixar è un avversario insidioso

di Marco Albanese L’ultimo capitolo di Hunger Games, Il canto della rivolta parte 2 rimane in testa al box office americano e internazionale, grazie ad un’ottima tenitura, con 51 milioni incassati nel solo weekend e 198 complessivi sino ad ora...

di Marco Albanese

L'ultimo capitolo di Hunger Games, Il canto della rivolta parte 2 rimane in testa al box office americano e internazionale, grazie ad un'ottima tenitura, con 51 milioni incassati nel solo weekend e 198 complessivi sino ad ora.

Nel mondo il film con Jennifer Lawrence è arrivato in dieci giorni a 440 milioni di dollari.

Le due novità della settimana del thanksgiving si sono comportate altrettanto bene: Il viaggio di Arlo della Pixar è secondo con 55 milioni nei primi cinque giorni di programmazione.

La vera sorpresa è però Creed, spinoff della serie Rocky, con Michael B.Jordan nel ruolo del figlio di Apollo: 42 milioni di dollari in 5 giorni. E' il debutto migliore di sempre per la saga con Sylvester Stallone, anche con gli aggiustamenti dell'inflazione. nuovissima-testata-trciclo-copia

Al quarto posto resiste Spectre con 12 milioni e 176 milioni complessivi negli Stati Uniti. nel mondo invece l'incasso è ormai arrivato a 750 milioni di dollari.

Salgono in top ten due film che avevano viaggiato sinora in limited release, Spotlight con 4,4 milioni e 12 complessivi e Brooklyn con 3,8 milioni e 7 complessivi.

Chiude la top ten Sopravvissuto The Martian che guadagna altri 3 milioni nella sua nona settimana di programmazione. Il totale è ormai arrivato a 218 milioni in USA e 545 nel mondo.

In Italia invece il sorpasso dell'animazione è già avvenuto e Il viaggio di Arlo si è preso la testa del box office con 2 milioni di euro.

Al secondo posto Hunger Games con 6,6 milioni di euro in 11 giorni di programmazione, distante circa 2 milioni dal terzo episodio.

L'horror The Visit di M.Night Shyamalan è terzo con 900.000 euro e Il sapore del successo con Bradley Cooper quarto con 823.000 euro.

Male gli italiani: La felicità è un sistema complesso di Zanasi è decimo con meno di 300.000 euro.

A bigger splash di Guadagnino è solo diciassettesimo con 105.000 euro, nonostante le 134 sale di programmazione? un disastro completo, nonostante il sostegno accorato degli stracult?

Nel frattempo Spectre è arrivato a 11,8 millioni di euro: Skyfall è lontano solo 900.000 euro: forse il sorpasso può ancora avvenire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento