Venerdì, 14 Maggio 2021
Cultura

Box-office quasi estivo, effetto caldo e ponte: le sale si svuotano

di Marco Albanese Weekend decisamente estivo per il box office italiano con la nuova uscita San Andreas in testa ma senza brillare. Solo 1 milione di dollari per il film con The Rock, nonostante le 400 sale e il sovrapprezzo 3D in 100 di queste...

nuovissima-testata-trciclo-copia

di Marco Albanese

Weekend decisamente estivo per il box office italiano con la nuova uscita San Andreas in testa ma senza brillare. Solo 1 milione di dollari per il film con The Rock, nonostante le 400 sale e il sovrapprezzo 3D in 100 di queste. Al secondo posto a pochissima distanza Youth di Paolo Sorrentino che fa meglio in termini di spettatori e raggiunge i 4 milioni di euro in 12 giorni di programmazione.

Male il canterino Pitch Perfect 2 che in Italia si ferma a soli 290.000 euro: il primo episodio era stato lanciato in Italia ad agosto e con un titolo diverso. Nessuno se l'era filato allora, nessuno l'ha fatto oggi.

Tomorrowland di Brad Bird raggiunge intanto i 2 milioni di euro, mentre Il racconto dei racconti di Garrone è vicino ai 2,5 milioni e Mad Max:Fury Road ha appena superato quella soglia.

In fondo alla classifica, il pessimo Avengers: Age of Ultron si ferma a 16,4 milioni, fuori dal podio stagionale, occupato da 50 sfumature, American Sniper e Fast & Furious 7.

Negli Stati Uniti entra nel vivo la stagione dei blockbuster estivi: San Andreas incassa 53 milioni con un'ottima media per sala, lasciando Pitch Perfect 2 al secondo posto con 14 milion nel weekend per un totale di 147 complessivi. Che si tratti però di un fenomeno tutto americano lo dimostrano gli incassi globali all'estero che non superano il 35% di quelli complessivi.

Tomorrowland, Mad Max: Fury Road e Avengers: Age of Ultron restano a contatto dei primi con incassi complessivi di 63, 115 e 427 milioni rispettivamente.

La creatura Marvel è arrivata 1 miliardo e 321 milioni di dollari: solo sesto posto all-time, ma deve ancora uscire in Cina.

Male invece il debutto della commedia di Cameron Corwe, Aloha con bradley Cooper ed Emma Stone. Il golden boy di Rolling Stone sembra aver perso completamente la sua buona stella. Dopo l'accoglienza disastrosa e forse immeritata destinata ad Elizabethtown, non si è più ripreso: solo due film nell'ultimo decennio, entrambi molto deludenti, We Bought a Zoo e questo Aloha, che avrebbe dovuto segnare il suo ritorno in grande, ma che invece affosserà probabilmente la sua carriera per un bel pezzo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Box-office quasi estivo, effetto caldo e ponte: le sale si svuotano

QuiComo è in caricamento