Martedì, 22 Giugno 2021
Cultura

A Como arriva Algæ Festival, eventi diffusi in città

Dal 2 al 13 giugno, tutto il programma

Nasce Algæ Festival, una manifestazione di eventi diffusi per il centro della città di Como che coinvolge spazi, associazioni, istituzioni e realtà culturali locali per due settimane all’insegna di fotografia, illustrazione, musica, arte e performance.

La città trama è il titolo di questa prima edizione, che introduce all’immaginario del festival: un centro urbano che si prepara, dopo l’immobilità degli ultimi mesi, a lasciarsi attraversare da una nuova sensibilità artistica. Una rete di percorsi creativi che si intrecciano e attivano coralmente, per riportare la cultura al centro della socialità cittadina.

La città trama è una dichiarazione d’intenti, ma anche filo conduttore tra le mostre, le performance e i laboratori che si susseguiranno nella fitta programmazione del festival. Ognuno di questi rappresenta infatti un’occasione per affrontare, affidandosi unicamente al potere narrativo delle immagini, temi che toccano la vita delle nostre città contemporanee: la questione ambientale, accoglienza e integrazione, l’urbanità e il rapporto con la natura, il ruolo dell’arte nella costruzione della nostra identità collettiva.

Tutto questo a partire da un dialogo serrato con la città di Como, con le sue forme e la sua storia, nel quale si confronteranno artist? e professionist? della zona e non.

Quando e dove?

Como, 2 - 13 giugno 2021

Spazi: Associazione Eskènosen, Conservatorio di Como, ISIS Paolo Carcano, Lab 21, Libreria Plinio il Vecchio, Info Point Lake Como Tourist Centre, Info Point stazione S. Giovanni, Navigazione Laghi, Ordine degli Architetti PPC di Como presso Novocomum, Palazzo Albricci Peregrini, Terzo Spazio Como, Tree Lab Como.

Di cosa si parla?

Della città, del suo immaginario e delle tematiche che la coinvolgono da vicino. Di Como, la sua storia, la sua identità e le strade percorribili per il futuro. Della rinascita della socialità e della cultura ai tempi del Covid-19.  E di molto altro ancora!

Chi è coinvolto?

Realtà e progetti: La Beula, Luminanda, C-Lake Today Como, Casa della Poesia di Como, Circolo Olmo, FIsionomie Lariane, Ripensiamo Como. Artiste e artisti: Aline d’Auria e Black Fluo, Collettivo Kun, Nicola Domaneschi e Marco Verdi, Collettivo Voce, Davide Bordogna, Fisionomie Lariane, Mattia Barone, Marta Di Donna, 3G2 e 3G3 ISIS Paolo Carcano.

Il programma

Moreover

Collettivo Voce, in collaborazione con C-Lake Today e Navigazione Laghi

2–13 giugno 2021
Imbarcadero Lungo Lario Trento, Info Point Lake Como Tourist Centre, Info Point stazione S. Giovanni
Opening mercoledì 2 giugno, h 16:00

Mostra diffusa di fotografia. Restituzione del progetto di fotografia partecipativa che ha coinvolto un gruppo di guide e tour manager del territorio Lariano a immaginare, attraverso il mezzo fotografico, il turismo lariano oltre la pandemia.

Tessere

Mostra personale di Davide Bordogna, a cura di Associazione Luminanda

2–13 giugno 2021
Associazione Eskènosen, via Prudenziana 17
Opening mercoledì 2 giugno, h 18:30

In questo progetto fotografico Davide Bordogna ritrae Emmanuel Henry, una figura che racconta una storia di partecipazione, un desiderio umano di inclusione. Bordogna riscrive la storia di Emmanuel con la luce, una luce che non si limita a illuminare il soggetto ma porta in sé qualcosa di misterioso e incontrollato con cui l’artista si confronta per comporre la vita attraverso l’immagine fotografica.

Quando i pesci volavano

Di La Beula, testi di Francesco Camagna, illustrazioni di Marta Di Donna

3–13 giugno 2021,
Libreria Plinio il Vecchio
via Vitani, 14

Quand i pess volaven, i usej noaven, i occh parlaven e gh’era mai lunedi…

Questo il "c’era una volta" di fiabe e  leggende della cultura popolare brianzola e lariana. Modellando un immaginario narrativo condiviso per generazioni, alcune di queste storie si trovano riscritte, ridette e illustrate all’interno del nuovo progetto editoriale dell’associazione La Beula, presentato alla libreria Plinio il Vecchio insieme a una mostra delle illustrazioni originali dell’artista comasca Marta Di Donna.

Terra incognita

Mostra personale di Mattia Barone

4–9 giugno 2021
Lab 21, Como, via Milano 32
Opening venerdì 4 giugno, h 18:30

Un inaspettato ritrovamento archeologico porta alla luce i reperti di un passato dimenticato, materializzando l’esistenza di una città lariana primordiale. Una dimensione antropologica senza tempo, forse una storia alternativa, un passato possibile rimasto in sospeso, bussa alle porte di una società irrefrenabile che, oggi più che mai, vive conflittualmente la propria caducità e finitezza.

Flood, Medication Blues

Marco Verdi e Nicola Domaneschi (Mount Fog)

4–6 giugno 2021
Terzo Spazio Como
via Santo Garovaglio 2/A
h 14:30 - 19:00

Un progetto che descrive l’esistenza di un "piccolo mondo" che popola gli argini del fiume Po. Pescatori, selvatici, esuli, i suoi abitanti scelgono deliberatamente di vivere in quei luoghi per isolarsi dalla società urbana. L'esperienza di questi luoghi si riflette nelle fotografie che compongono Flood, Medication Blues, che per la prima volta ad Algae Festival saranno accompagnate da un’installazione sonora immersiva composta a partire da field recordings, suoni organici e strumenti elettronici.

Fisionomie Lariane

Un progetto dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Como, curato da Stefano Larotonda e Niccolò Nessi

5–6 giugno 2021
Ordine degli Architetti PPC di Como – Novocomum, viale Sinigaglia, 1

Fisionomie Lariane è una ricerca sul territorio della Provincia di Como, un inventario di architetture e paesaggi, un archivio fotografico d’autore, una collezione di disegni, una collana di itinerari ideata, un’esposizione fotografica permanente in formato cartolina ospitata dal Novocomum, sede dell’Ordine, che apre al pubblico di Algae Festival per permettergli di  scoprire e comporre il proprio percorso attraverso il territorio lariano.

We are all going home

Aline d'Auria, musica di Black Fluo

11–13 giugno 2021
Terzo Spazio Como,
via Santo Garovaglio 2/A

Opening con performance sonora venerdì 11 giugno h 20:00

Un’installazione audio-video che racconta la vita in bilico di coloro che vivono sempre in viaggio. Un racconto emozionante che avvicina lo spettatore alla dimensione esperienziale di chi abbandona la propria casa per immergersi in un mondo dalla cultura, lingua e tradizioni completamente nuove, riuscendo a decostruire i pregiudizi o la disattenzione con cui si guarda al tema dell’immigrazione

In contemporanea, incroci espressivi, ospita

Lumina Limen

Collettivo Kun

Domenica 6 giugno 2021
Prima performance ore 16:30, replica ore 18:00.
In dialogo con il concerto "Duo Per Due", ore 17:00, Conservatorio Giuseppe Verdi, via L. Cadorna, 4

Performance di danza contemporanea su musiche originali, in collaborazione con il festival "Il Segno del Tempo", per il 25° anniversario del Conservatorio di Como.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Como arriva Algæ Festival, eventi diffusi in città

QuiComo è in caricamento