A Cantù torna il Palababele. Ma è solo uno dei carri di Carnevale

Ha lasciato un segno il Palababele di Cantù. tanto è vero che dopo quasi cinque anni dal suo abbattimento il ricordo di quello che ha significato (in negativo) per la cittadina brianzola è ancora vivo nella memoria dei canturini. A...

 

Ha lasciato un segno il Palababele di Cantù. tanto è vero che dopo quasi cinque anni dal suo abbattimento il ricordo di quello che ha significato (in negativo) per la cittadina brianzola è ancora vivo nella memoria dei canturini. A testimoniarlo oggi, tra i carri della prima sfilata del carnevale di Cantù 2016, ce n'era uno che riproduceva proprio il vecchio palazzetto dello sport simbolo di spreco e di incapacità amministrativa.

Il primo appuntamento del carnevale canturino si è svolto per il meglio. Il meteo ha favorito una folta partecipazione. Ma il meglio deve ancora venire. Le sfilate si svolgeranno anche domenica 7 febbraio e sabato 13 febbraio. Torna anche il Festival della Cassoeula, giunto alla sua quarta edizione, con la possibilità di ingressi omaggio alle sfilate (visitando almeno tre ristoranti che vi partecipano). La lotteria del Carnevale c’è anche quest’anno, grazie a Boghi Viaggi, Olimpic Center e ai ristoranti che aderiscono al Festival della Cassoeula. I biglietti verranno venduti anche durante tutte e tre le sfilate. Sono stati coinvolti i commercianti, con i carristi che hanno creato 70 maschere che hanno poi distribuito ai negozi: “Abbiamo avuto una richiesta ben sopra le aspettative – ha spiegato Frigerio – ma siamo spiacenti che non tutti potranno avere le maschere ma non c’è davvero il tempo materiale”. Il prezzo del biglietto è stato mantenuto a 5 euro (sopra i 14 anni).

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento