La Fevra, il Mediterraneo e altri Blues: Don Antonio e Vince Vallicelli in concerto a Cantù

Don Antonio e Vince Vallicelli

Una terra immaginaria, il punto di arrivo di ogni viaggio, E il punto di ripartenza, per viaggi nuovi. Il punto nella mappa dove il concetto di confine sfuma, tutte le identità' si sciolgono e convergono in una terra e in un suono nuovi. Un racconto, di parole, di silenzi e di suoni.
Sul palco si incontra e si incrocia la storia di due musicisti viaggiatori, e la loro idea allargata di blues, in costante rimbalzo su due sponde dell'oceano e dei mari nostri, Un suono che comprende e incorpora la “lezione americana” ma anche le suggestioni del sud Mediterraneo, dei suoi profumi di Asia e di Africa.

Una pluralità di riferimenti e di identità' che diventa anche gioco di specchi e scambio di suggestioni. Un concerto che prende spunto dalla tradizione o afroamericana e riporta tutto a casa: c'è Vince Vallicelli e il suono della sua “La Fevra” all'esatto crocevia fra Romagna, Africa e Mississippi; poi la chitarra di Don Antonio e il suo viaggio in un Sud dell'anima, che racconta molte geografie senza farsi raccontare fino in fondo da nessuna di esse.

Un concerto, un suono e una storia che parte da lontano, da una passione, dal tentativo di catturare un'America impossibile, e che piano piano si accentra, si avvicina a casa, e prova a raccontare il viaggio. Il 14 novembre Don Antonio e Vince Vallicelli sono attesi sul palco del live club All'1&35circa alle 21.30 per un imperdibile concerto. 

Strana (e bella) coppia, quella formata da Enzo “Vince” Vallicelli e da “Don” Antonio Gramentieri. Suonano strumenti di pelle, legno, ferro e corda, Vince ha prestato i suoi tamburi al meglio della scena prog, pop e blues italiana ed internazionale dagli anni '60 in poi. Oggi e si occupa anche di ricerca, di musica contemporanea e di musicoterapia nell'ambito del disagio. Don Antonio suona e produce musica sua e altrui, in mezzo mondo, Negli ultimi cinque anni è apparso alla BBC a Londra, alla CBS negli Stati Uniti, e alle televisione e radio nazionale Australiana, Svedese, Belga. Musicisti erranti per eccellenza, si sono ritrovati dopo due decenni dalla loro prima volta per realizzare un disco che ha lasciato incontrare i fiumi e le terre della Romagna con l'aria palustre del Mississippi (La Fevra, 2017, Strade Blu Factory), e da allora hanno continuato la loro ricerca, come se il tempo non fosse mai passato.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Fondazione Volta, concerti sotto i portici a Como

    • Gratis
    • dal 22 agosto al 19 settembre 2020
  • Lago di Como, "Tramonti in musica" a Villa Carlotta

    • Gratis
    • dal 28 agosto al 18 settembre 2020
    • Villa Carlotta
  • Viva De André, a Locarno va in scena Faber in versione jazz

    • 9 ottobre 2020
    • Palacinema di Locarno (Svizzera)

I più visti

  • I mercati in città

    • Gratis
    • dal 4 giugno al 30 settembre 2020
    • Varie sedi
  • Fiori narrati: illustratori dell'art nouveau in dialogo con Villa Bernasconi a Cernobbio

    • dal 7 marzo al 20 settembre 2020
    • Villa Bernasconi
  • Fondazione Volta, concerti sotto i portici a Como

    • Gratis
    • dal 22 agosto al 19 settembre 2020
  • Lago di Como, "Tramonti in musica" a Villa Carlotta

    • Gratis
    • dal 28 agosto al 18 settembre 2020
    • Villa Carlotta
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    QuiComo è in caricamento