Cinema

Ita I Tipici Anormali, il film che stravolge e reinterpreta i luoghi e gli sfondi del lago di Como

Un'idea di Federico Angi, che coinvolge molti luoghi e realtà comasche in un'atmosfera parodistica da sogno

ITA I tipici Anomali è un opera cinematografica girata in svariati luoghi di Como e d'intorni. Un film che racchiude molte forme d'arte, introspettive, parodistiche e anche citazioni, dagli albori della nascita del cinema. L'idea è scaturita dalla mente di Federico Angi, cresciuto in un mondo onirico dove ha vissuto, racconta lui stesso, alla scuola di stregoneria e magia, adorato Guido Contini, cantato con Jack Skeletron. Passeggiato per Casa Blanca e tra le strade di Londra con Oliver Twist, ruotato su la ronde di Max OphU?ls, corso dietro al cine occhio di Dziga Vertov. Spiato la ballerina di c’era una volta in America, annusato le radici di Tree of Life, riscritto il tempo di Benjamin Button con la piuma di Forrest Gump. Preparato la valigia con Merlino e caricato la DeLorean con Marty Mc Flay. Memorizzato le movenze di Amelie e i passi di Billy Elliot, oltre agli stacchi di Wes Anderson; sofferto per l’Ofelia del fauno e per Umberto D, riso per i maroccati di Jack Black, letto la guida intergalattica per autostoppisti spaziali; Danzato con Natalie Portman.

Un sogno, il suo, appoggiato dalla madre ma ancora di più dalla sorella Benedetta. Ecco, quindi, il terreno su cui è fiorito questo progetto, questo film che vede molte location comasche, sebbene reinterpretate, stravolte, interiorizzate. 

Il Trailer di ITA e le location di Como e dintorni

Il TRAILER di ITA I Tipici Anormali, nasce da uno spunto parzialmente autobiografico, evolvendosi in commedia dell’assurdo sulle tracce di un road-musical movie italo-francese ed infine in un’opera che rischia nel suo essere citazionistica e allo stesso tempo originale. Per fare questo hanno fondato il manifesto del Neoirrealismo, che parte proprio dalle potenzialita? ambientali e attoriali della regione immergendoci in una realta? onirica, come quella che abbiamo rappresentato valorizzando il Comasco. Con interni prevalentemente algidi e in prospettiva centrale, come negli scenari del negozio di giocattoli Scotti, o esterni quelli potteriani del desinit al Lago di Piano.

Nel trailer i molti attori e luoghi sono il frutto della collaborazione con i proprietari delle realta? locali interessate tra cui ricordiamo: l’oratorio e le proprieta? della famiglia Guffanti di Fenegro?, MD Musei Diffusi Dolores Puthod e i Prati del Ceppo del parco Lura di Lomazzo, La proprieta? Guato diPonte Chiasso, le ville comunali di Appiano Gentile e Veniano, Red Apple International di Grandate.

La storia

Cristina Castigliola ed Enrico Ravano interpretano il ruolo di registi del film. I protagonisti intraprendono questa odissea alla ricerca di se stessi con lo scopo di arrivare ad un matrimonio. Realizzare questa disavventura sarà un’esperienza cinematografica emozionante. E? evidente che il Neoirrealismo e di conseguenza anche ITA sono figli della contaminazione cross-mediale attuale e questo film non sarebbe stato lo stesso senza le menti che hanno operato dietro e davanti alla macchina da presa per 8, 10 a volte anche 14 ore al giorno. Come dice sempre Angi, «... il primo plauso va alle egregie maestranze con le quali ho collaborato e trovato i compromessi che ci hanno portato ai risultati di oggi». Tutte le maschere di questo film comunque incorrono in una serie di sfortunati eventi per i quali il matrimonio sara? da riorganizzare.

«Non so se questo film potra? piacere o no, ci racconta Federico Angi, so? solo che se vi avventurerete come abbiamo fatto noi tra spazzi di comicita?, sogni e visioni ricercando Mickey e ritrovando voi stessi...

Be? sara? un Nostos, che mai potra? annoiarvi.»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ita I Tipici Anormali, il film che stravolge e reinterpreta i luoghi e gli sfondi del lago di Como

QuiComo è in caricamento