Eventi Via Piazza Giuseppe Verdi

Olga Ceriani, Angelo Palma e Per Como Pulita: la cerimonia degli Abbondini d'Oro 2017

Premiati volontariato, impegno civico e assistenza ai malati

Abbondini d'Oro 2017: i premiati

Olga Ceriani, Angelo Palma e l'associazione Per Como Pulita: sono i tre premiati con gli Abbondini d'Oro, la benemerenza civica di Como. L'edizione 2017 del conferimento degli Abbondini si è svolta in una gremita Sala Bianca del Teatro Sociale e come ogni anno ad assistere c'erano le rappresentanze di tutte le istituzioni cittadine e provinciali, a partire dal prefetto Bruno Corda fino al vescovo Oscar Cantone. Immancabile, ovviamente, il sindaco di Como Mario Landriscina in rappresentanza proprio del Comune la cui apposita commissione ha vagliato numerose candidature prima di arivare alla selezione dei tre premiati. 

Le motivazioni

Olga Ceriani: "Per l'impegno ventennale e l'abnegazione nel campo dell'assistenza umana e psicologica ai malati oncologici e alle loro famiglie". 
Conferimento della benemerenza particolarmente commuovente. Si tratta dell'Abbondino alla memoria. Hanno ritirato la benemerenza il marito Sergio e i figli.

Angelo Palma: "Per i trent'anni di infaticabile impegno nelle Associazioni al servizio dei più deboli"

Per Como Pulita: "Per il fattivo e libero contributo al decoro e alla bellezza della città".

L'orgoglio della città

A esprimere l'orgoglio della cittadinanza per i tre benemeriti concittadini è stato il sindaco Mario Landriscina: "Sono orgoglioso di condividere una cerimonia che esalta il nostro stare insieme. Ritengo l'Abbondino un riconoscimento significativo perché rappresenta il grazie della nostra città verso chi si è adoperato per renderla migliore. La civica benemerenza non è una semplice cerimonia simbolica ma l'espressione di vicinanza e gratitudine di una comunità che apprezza i suoi cittadini per quello che hanno donato agli altri, conseguendo risultati di alto profilo in silenzio e senza ricercare la visibilità, ma dando l'esempio di cui abbiamo bisogno. Esempio che - ha aggiunto il primo cittadino - speriamo attacchisca e si diffonda insegnando ai giovani quanto è importante lavorare per la città senza ricerca di ricompensa. Combattiamo l'indifferenza - ha continuato - e non abituiamoci ai soprusi e a qualsiasi forma di violenza. Con il loro impegno i premiati - ha concluso Landriscina - hanno incarnato i valori della città. I tre premiati incarnano tre modelli di valore ai quali guardare con fiducia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olga Ceriani, Angelo Palma e Per Como Pulita: la cerimonia degli Abbondini d'Oro 2017

QuiComo è in caricamento