Lunedì, 15 Luglio 2024
Economia

Strutture turistiche in Lombardia: in arrivo finanziamenti anche per il lago di Como

Assessore Mazzali: "Il Cin semplificherà gli adempimenti per le strutture ricettive"

L’assessore Barbara Mazzali ha incontrato i rappresentanti delle principali associazioni di categoria a Palazzo Lombardia per discutere e presentare l’avvio della sperimentazione della Banca dati nazionale delle strutture ricettive e il rilascio del Codice Identificativo Nazionale (CIN). Questo nuovo sistema, che sostituirà il Codice identificativo regionale (CIR), è già stato adottato in passato dalla Regione Lombardia e ora verrà esteso a livello nazionale.

Lombardia come regione pilota

Durante l’incontro, l’assessore Mazzali ha spiegato il passaggio da CIR a CIN e l'applicazione del Decreto Ministeriale del 6 giugno 2024, che regola l’interoperabilità tra la banca dati nazionale e quella regionale. La Regione Lombardia è stata scelta come ente pilota per avviare la sperimentazione. "Come Regione pilota - ha spiegato Mazzali - potremo testare la procedura e proporre semplificazioni per ridurre al minimo gli adempimenti per le nostre strutture ricettive." Le date di inizio della sperimentazione sono prossime e sono stati concordati test iniziali con un gruppo selezionato di strutture. Il tavolo di lavoro con le associazioni monitorerà la sperimentazione attraverso momenti di confronto periodici.

Il bando per le strutture ricettive

L'assessore ha anche annunciato l’approvazione dello scorrimento della graduatoria del bando per le strutture ricettive, con un ulteriore finanziamento di 24,5 milioni di euro, in aggiunta ai 30 milioni già stanziati lo scorso anno. Questa misura mira a promuovere la qualità dell’offerta turistica e a supportare le imprese locali, interessando oltre 80 strutture ricettive lombarde e generando un indotto complessivo di oltre 60 milioni di euro.

Importanza per la provincia di Como

Per la provincia di Como, l'iniziativa è particolarmente significativa. Con un finanziamento di 2.191.854 euro, si prevede che questi fondi genereranno investimenti totali sul territorio pari a 6,3 milioni di euro. Questo rappresenta un'importante opportunità per le strutture ricettive comasche di migliorare i loro servizi e attrarre un numero maggiore di turisti, contribuendo così all'economia locale.

Contributi e investimenti per le province lombarde

Bergamo: 3.598.856 euro, investimenti totali di 8,2 milioni
Brescia: 7.934.755 euro, investimenti totali di 21 milioni
Cremona: 604.699 euro, investimenti totali di 1,2 milioni
Lecco: 1.708.746 euro, investimenti totali di 3,4 milioni
Mantova: 618.165 euro, investimenti totali di 1,2 milioni
Milano: 1.200.000 euro, investimenti totali di 3,6 milioni
Monza Brianza: 233.361 euro, investimenti totali di 466mila
Pavia: 228.980 euro, investimenti totali di 457mila
Sondrio: 6.332.977 euro, investimenti totali di 16 milioni
Varese: 300.000 euro, investimenti totali di 607mila

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strutture turistiche in Lombardia: in arrivo finanziamenti anche per il lago di Como
QuiComo è in caricamento