rotate-mobile
Economia Bellagio

Regione Lombardia dichiara il toc prodotto agroalimentare tradizionale

L'antica specialità culinaria di Bellagio tra i prodotti tipici da tutelare

Arancia amara del Garda, Cappero del Garda, Cedro del Garda, Limone del Garda, Casoncello di Pontoglio (provincia di Brescia) e il lariano Toc sono i nuovi 'prodotti agroalimentari tradizionali' riconosciuti dalla Regione Lombardia.
Scopo dell'inserimento nell'elenco dei prodotti tradizionali (che in Lombardia salgono, così, a un totatle di 268) è di salvaguardare la tradizione dei processi produttivi e preservare una sapienza spesso secolare che consente di produrre specialità difficilmente replicabili altrove. "Questi prodotti - ha spiegato l'assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi, Fabio Rolfi - sono alla base di filiere locali di altissima qualità. Regione Lombardia sta creando le condizioni affinché ci sia sbocco anche nella grande distribuzione organizzata. Solo creando economia si può fare in modo che non rappresentino solo i simboli del territorio ma diventino realmente valore aggiunto".

Cos'è il toc

Il toc (ma anche tóc o tocch) è una particolare pietanza originaria di Bellagio a base di polenta, formaggi e burro. La farina utilizzata è quella gialla (farina di mais) e i formaggi sono quelli della produzione tipica locale. E' un piatto molto calorico e ricco e veniva degustato nelle occasioni speciali. Il nome deriva dal fatto che dovesse essere mangiato con le mani e dunque dovessere "toccato". Può essere mangiato con la gallina bollita ripiena fredda, i missultini o il salame.

(Foto di Franco Pecchio).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lombardia dichiara il toc prodotto agroalimentare tradizionale

QuiComo è in caricamento