Economia Lurago Marinone / Via della Cerca

Sciopero dei corrieri in provincia di Como: proteste bloccano camion alle sedi Ups, Sda e Dhl

Il segretario Filt Cgil: "Vogliono rinnovare il contratto togliendo diritti acquisiti"

Protesta Ups Lurago Marinone 30 ottobre 2017

Sciopero di 48 ore degli autotrasportatori del settore merce e logistica. Anche in provincia di Como i lavoratori hanno dato vita a una serie di proteste bloccando i mezzi dei colleghi che, magari pur condividendo le ragioni dello sciopero, hanno scelto di non aderire.

Particolarmente calda la situazione fuori dalla sede di Ups, in via della Cerca a Lurago Marinone, dove è presente anche il segretario provinciale della Filt-Cgil, Giovanni Riccardi: "Protestiamo contro il rinnovo del contratto nazionale che è stato proposto scavalcando completamente i lavoratori e i loro diritti. Le associazioni datoriali vogliono un rinnovo non solo a costo zero per loro, ma addirittura al ribasso. Vogliono intaccare alcuni diritti acquisiti dei lavoratori e intendono ridiscutere le ferie, la tredicesima e la quattordicesima, e vogliono eliminare due giornate di permesso all'anno. Siamo qui in protesta perché la gente deve sapere e dobbiamo sensibilizzare l'opinione pubblica".

Oltre alla sede Ups di Lurago Marinone sono state organizzati presidi di protesta anche alle sedi di Dhl di Rovellasca e Sda di Fenegrò. Lo sciopero dura dalla mezzanotte del 29 ottobre alla mezzanotte del 31 ottobre 2017.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei corrieri in provincia di Como: proteste bloccano camion alle sedi Ups, Sda e Dhl

QuiComo è in caricamento