#salviamocampione, hashtag e pagina Facebook per chiedere la riapertura del Casinò

Mobilitazione sui social network di cittadini e dipendenti dell'enclave

Il presidio di venerdì 3 agosto 2018 a Campione

#salviamocampione è l’hashtag pensato dagli abitanti di Campione d’Italia da giorni in protesta dopo il fallimento del Casinò e la conseguente chiusura della casa da gioco. 
È stata aperta una pagina Facebook e un account Instagram con lo stesso nome, “Salviamo Campione”, per sensibilizzare la popolazione dei social network sulla situazione del comune dell'enclave.
Già molti i vip e personaggi famosi che stanno sostenendo il Casinò con video in cui lanciano appelli per la riapertura della casa da gioco: tra questi la showgirl Justin Mattera, Franco Oppini, Andro Merkù di Radio24 e Francesco Monte, modello italiano.
Le pagine ogni giorno raccontano i sitin e le manifestazioni organizzate sia a Campione stesso sia in altri luoghi simbolici, come successo nel caso del presidio in Prefettura a Como o in Regione Lombardia, in cerca di una speranza per la riapertura dell’azienda fonte di guadagno per il comune e i suoi abitanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martedì 7 agosto 2018 dalle 10 in programma una nuova manifestazione di sensibilizzazione a Campione presso il piazzale Maestri Campionesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

Torna su
QuiComo è in caricamento