RSA Pascoli e la realtà delle terapie non farmacologiche per gli over 65 in provincia di Como

Quasi il 20% degli anziani è interessato da un problema di inabilità

RSA Pascoli

In Italia, il 19,2% degli over 65 è interessato da una condizione di inabilità, momentanea o permanente, che grava sulla qualità di vita.

In questi casi, le terapie non farmacologiche (TNF) risultano particolarmente utili: attività  dolci e diversificate,  che - in via complementare alle terapie farmacologiche e alle iniziative ricreative e rieducative - aiutano a rallentare il decadimento cognitivo e funzionale della persona, ma anche a recuperare la piena forma psicofisica a seguito di un ricovero ospedaliero per post-acuzie.

A questo proposito, qual è  la situazione in provincia di Como? Lo abbiamo chiesto a Roberta Castelli, Responsabile di RSA Pascoli del Gruppo La Villa, a Cucciago.

dottori-2

Cosa sono le cure intermedie e come funzionano?

“Le attività svolte nei nuclei specifici sperimentali di cure intermedie si inseriscono nelle cosiddette ‘terapie non farmacologiche’ e si rivolgono a pazienti senior recentemente dimessi dall’ospedale che necessitano di una terapia riabilitativa mirata tale da poterli prepararli a un sereno rientro al loro domicilio, anche con assistenza domiciliare, o in RSA.

L’area cure intermedie di RSA Pascoli si compone di percorsi riabilitativi - fisioterapici e di animazione per il ripristino delle facoltà fisiche, ma anche cognitive e relazionali -  e di una degenza che va dai 40 ai 60 giorni, ma a cui è possibile, per quei casi particolarmente compromessi, prorogare il servizio di ulteriori 15 giorni, arrivando così a un totale di 75.

Non solo: questa tipologia di percorso è totalmente a carico della Regione, per non gravare sulle famiglie o direttamente sulle persone che necessitano di tale servizio.”

riabilitazione-2

Stanza Multisensoriale: un approccio unico sul territorio

“Luce, colori, musica, profumi ed esperienze tattili: l’innovativa Stanza Multisensoriale, terapia non farmacologica, che RSA Pascoli mette a disposizione degli ospiti affetti da disabilità cognitive e demenza, è un ambiente protetto in cui gli operatori della struttura, adeguatamente formati, guidano gli ospiti in un percorso di stimolazione che produce effetti benefici sull’umore e sul comportamento, creando benessere e rilassamento nell’anziano, supportando il mantenimento delle sue capacità funzionali in modo naturale e in totale assenza di attività legate a emozioni fallimentari.”

Setting doppiamente utili poiché forniscono un servizio non solo sanitario, ma di valore sociale, ed RSA Pascoli si fa portavoce sul territorio di queste innovative tipologie di cura non farmacologica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per maggiori informazioni, è possibile contattare direttamente la Struttura al numero 031202011, visitare il sito www.lavillaspa.it oppure chiamare il numero verde del Gruppo La Villa all’800688736.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, consulente immobiliare scomparso: Ricardo trovato senza vita

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Mascherine gratuite in Lombardia, a Como 178mila

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Violenza sul bus da Como a Cantù: aggrediscono una donna e prendono a bottigliate un uomo

  • La Finanza multa due ragazzi che pescano ad Argegno e un uomo che dà da mangiare alle anatre a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento