Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

La proposta del ristorante Rosso di Sera. Ecco come funzionano

Dennis Bormolini è il titolare di Rosso di Sera Restaurant Pizza & More, di Colverde. Come tutti si trova a dover vivere una situazione imporvvisa e anomala: l'emergenza coronavirus che significa l'attività chiusa dall'oggi al domani e l'incertezza sulla possibile data di riapertura. Ma c'è chi, con coraggio e determinazione, riesce a fare di una crisi un'opportunità, reinventando la sua attività, plasmandola e adeguandola al periodo in essere. Dennis ha quindi creato un modo, i Dining Bonds, per sostenere il suo ristorante. Paghi adesso, consumi alla riapertura e hai uno sconto del 25%. Un sistema per sostenere l'economia locale ma anche per andare incontro ai suoi clienti con un prezzo molto vantaggioso. C'è quello da 75 euro (il cui vero valore è di 100 euro) e quello Super da 125 euro ( che ne varrebbe 150). Dennis ha attivato anche il servizio di consegna a domicilio, con menù che variano tutte le settimane. Ecco degli ottimi spunti per tutti, per cercare di sopravvivere a questa emergenza, senza sentirsi già sconfitti, ancora prima di aver riaperto i battenti. La ceatività e l'ingeno aiutano, sempre. 

Com'è nata l'idea di dining bonds?

Non è nata proprio da me, ho ripreso e adattato un'idea americana. Il mio dining bonds è la sua evoluzione: compri oggi la tua cena e la potrai consumare quando l'emergenza Covid-19 sarà finita. Di fatto è un vero investimento per sostenerci, ma chi l'ha comprato ha il vantaggio di uno sconto del 25% . Si può pagare tranquillamente tramite bonifico. 

Chiunque può regalare una cena al suo ospite, questo lo facevo anche prima dell'emergenza, ho adeguato l'offerta al periodo che stiamo vivendo.

Come avete affronatato da ristoratori questa improvvisa emergenza? 

Quando la Lombardia è stata dichiarata zona rossa, era sabato sera. Io nel mio ristorante avevo anche dei clienti svizzeri e in molti hanno lasciato la pizza nel piatto per tornare a casa. La cosa è stata davvero improvvisa. Ci tengo a precisare che noi abbiamo chiuso il giorno 9, dopo il pranzo del mezzogiorno, appellandoci al nostro senso civico, ancora prima che alla disposizione governativa. Abbiamo quindi, come staff, cercato di studiare la situazione e capire come affrontarla, facendo delle stime e dandoci il tempo di organizzarci. Abbiamo pensato che i primi 15 giorni di "isolamento" la gente avrebbe avuto anche piacere di sperimentare nuovi piatti e cucinare a casa, poi però, siccome non siamo tutti masterchef, abbiamo individuato la necessità di molti di poter usufruire di un servizio delivery e così ci siamo attivati. 

Come funziona il vostro servizio di consegna a domicilio? 

Le consegne avvengono dalle ore 11 alle ore 15. Abbiamo un menù che cambia settimanalmente. teniamo in considerazione l'evoluzione settimanali legate alle previsioni e a quello che si sente sotto costa. Ma siamo attenti, come sempre, anche ai cambi climatici che chiaramente influenzano il nostro menù. Adesso, per esempio, è tornato il freddo quindi possiamo osare con della polenta col brasato. Siamo attenti anche a quanto un piatto possa essere conservato nel frigo: alcuni sono quelli che non si cucinano abitualmente in casa e magari vanno consumati subito, altri sono adatti a essere anche scaldati e conservati. L'evoluzione settimanale dei menù è quindi legata alle previsioni governative, a quello che si sente: navighiamo sotto costa!

Avete già pensato al menù di Pasqua?

Nessuno di noi conosce realmente i tempi della pandemia ma da quello che sta arrivando, crediamo non sarà così breve, quindi se le tempistiche si ventilano in questa previsione abbiamo già pensato all' Happy Easter box. In pratica ti consegnamo a casa un succulento pranzo di Pasqua! A livello di social in questo momento siamo molto attivi e se ci seguirete, potrete trovare tutte le informazioni su questo Happy Easter Box e farci le vostre domande.

Dove effettuate le consegne?

Il Rosso di Sera Restaurant si trova a Colverde, in via per Parè 48, quindi al momento le zone che serviamo sono San Fermo, Olgiate, Bizzarone, Valmorea, Colverde, Montano e Lurate. 

In questo momento è importante l'uso dei social?

Molto, e noi abbiamo avuto grande interazione e riscontro. Chi ha già usufruito del nostro servizio delivery ci ha mandato le foto da condividere, in fondo anche questo è un modo di socializzare e passare una serata diversa da questi giorni molto monotoni che in tanti stiamo vivendo. Ringraziamo poi la nostra clientela fidelizzata che ci ha permesso di far funzionare, anche se non a pieno regime, la nostra attività. 

Ci tengo anche a fare una piccola riflessione: questo evento improvviso ha stravolto molti commercianti e spesso non si è tutelati, come se fossimo già cadaveri. Ma noi non vogliamo sentirci morti ancora prima di riaprire, e speriamo con i dining bounds e con il delivery di riuscire a far funzionare le cose. 

RossoDiSera Restaurant Pizza & More 

Facebook: https://www.facebook.com/Rossodiseradrezzo/

Instagram: Rossodiseradrezzo 

Infoline: 349 60 83 676

Sito: www.rossosera.com 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Como e la Lombardia da domenica volano in zona arancione, riaprono tutti negozi

Torna su
QuiComo è in caricamento