rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Caro benzina, il consigliere regionale Erba contro Regione Lombardia: "Grave il ritardo sull'elettrico"

Due anni fa i Cinque Stelle avevano chiesto fosse istallata una colonnina di ricarica rapida per le auto elettriche in ogni distributore

Il consigliere regionale dei Cinque Stelle, l'erbese Raffaele Erba, interviene sulla questione del caro carburante, e lo fa al termine della Commissione regionale Attività Produttive in cui sono stati ascoltati il Coordinamento Assopetroli Assoenergia Lombardia e il Comitato regionale consumatori e utenti-CRCU, in merito alla problematica. "Dal lavoro di ascolto emergono essenzialmente due questioni - commenta Erba -, la prima riguarda la conferma del tentativo speculativo, messo in atto con in rincari del prezzo dei carburanti circa un mese fa. L’Antitrust sta indagando e come Regione Lombardia abbiamo il dovere di agire, per quanto in nostro potere, al fine di collaborare".

Raffaele Erba e Danilo Toninelli-2

Il consigliere pentastallato entra poi nel merito dell'aspetto legato all'elettrico: "L’insufficiente contributo di Regione Lombardia alla diffusione delle infrastrutture, da destinare a chi sceglie di viaggiare elettrico, ha contribuito ad esporre in maniera maggiormente significativa i cittadini lombardi alle ripercussioni del caro benzina. Due anni fa il Movimento Cinque Stelle aveva chiesto fosse istallata una colonnina di ricarica rapida per le auto elettriche in ogni distributore. Nonostante i nostri indirizzi, da inizio legislatura, Regione Lombardia ha fatto poco o nulla per facilitare la transizione verso il trasporto elettrico".
Erba osserva che "il costo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili non subisce le oscillazioni che vediamo attribuite alle energie prodotte da fonti non rinnovabili". Dunque "è evidente che quella delle rinnovabili sia la strada da intraprendere con decisione".
Eancora: "Troppo tempo è stato perso finora, a causa della ritrosia e dei pregiudizi ideologici del centrodestra. Oggi abbiamo poi avuto la conferma di quanto sia importante, per cittadini e imprese, che il Governo confermi, anche dopo il mese di maggio, la decisione di tagliare le accise sui costi della benzina. È emerso infine il ruolo determinante giocato dall’ Unione Petrolifera sul prezzo del carburante. Motivo per cui procederemo con una richiesta di audizione dedicata ai rappresentanti dell’Unione. Richiesta che ci auguriamo possa concretizzarsi nel più breve tempo possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro benzina, il consigliere regionale Erba contro Regione Lombardia: "Grave il ritardo sull'elettrico"

QuiComo è in caricamento