rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Economia Erba

Genio comasco: dal riciclo del polistirolo un prodotto uguale al legno

Un'idea frutto dell'unione di due aziende, la Gualco di Erba e la brianzola LoadMec

Dalla Brianza due aziende artigiane mettono insieme le forze e riescono con passione e sacrificio a realizzare qualcosa di mai visto prima. Si chiama Nova Foam, la prima macchina che dal riciclo del polistirolo crea un prodotto uguale al legno. Il progetto nasce dall’unione di due aziende associate CNA Lario Brianza, ovvero Officina Meccanica Gualco e LoadMec.

Dalla sinergia di queste aziende che insieme vantano oltre 100 anni di storia nel settore delle costruzioni e delle lavorazioni meccaniche è nato anche LOM Group, un marchio che si propone come bacino di idee per sviluppare progetti nuovi, con l'obiettivo di preservare il mondo, con particolare attenzione alle risorse esauribili del nostro pianeta. Nova Foam è dunque un importante impianto che si occupa  di riciclare il polistirolo in modo pulito, creando un prodotto con particolari caratteristiche simili al legno. Un materiale a lunga vita che non necessita di manutenzioni, può essere personalizzato nei colori e può anche avere caratteristiche antibatteriche ed è anche meno infiammabile del legno, nasce da un processo non inquinante, che non produce scarti, non consuma acqua e non ha emissioni.

“Siamo pronti a far conoscere  il nostro progetto Nova-Foam, per questo siamo orgogliosi di contribuire nei fatti ad un possibile miglioramento dell’ambiente creando nuove opportunità di crescita per la nostra economia e contribuendo a far crescere la reputazione del Made in Italy – sottolinea Mario Gualco, titolare dell’azienda Gualco e presidente regionale di CNA Produzione -. Nova Foam non assorbe umidità, non si degrada e non è aggredibile da insetti o batteri. Anche  nei confronti di materiali plastici usati come rivestimento ha dei vantaggi, come ad esempio una ridotta dilatazione termica. Tutto questo ad un costo paragonabile a quello di un buon legno, con il vantaggio che l’utilizzo del nuovo prodotto contribuisce a evitare l’abbattimento di alberi”.

“La nostra realtà nasce dall’esperienza  di un’azienda storica nel settore delle lavorazioni meccaniche -affermano i proprietari della Loadmec Luca e Daniela Manuguerra da oltre 50 anni che, oltre alla creazione di una nuova linea di prodotti per la ristorazione, punta a creare innovazione sempre in collaborazione con il gruppo Gualco e nuovi partners”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genio comasco: dal riciclo del polistirolo un prodotto uguale al legno

QuiComo è in caricamento