menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il casinò di Campione d'Italia

Il casinò di Campione d'Italia

Casinò di Campione a rischio fallimento, annunciati 156 licenziamenti

Deliberato il piano per salvare la casa da gioco

156 licenziamenti, quasi un terzo del totale dei dipendenti della casa da gioco. E' il drammatico piano deliberato dall'assemblea dei soci per cercare di salvare dal fallimento il Casinò di Campione d'Italia. E' la stessa Procura del Tribunale di Como ad avere presentato richiesta di fallimento per insolvenza della casa da gioco dell'enclave. A rischio, dunque, 156 dei 500 lavoratori del Casinò.
«Mi auguro che saranno trovati gli accordi perché nessuno rimanga a casa – spiega il sindaco, Roberto Salmoiraghi sul quotidiano Il Giorno– Abbiamo la necessità di mettere in equilibrio il sistema e questo obiettivo si può raggiungere solo riducendo i costi di Comune e Casinò e, congiuntamente, aumentando i ricavi della Casa da gioco».

E' partita dunque la corsa contro il tempo in vista del 12 marzo 2018, quando in tribunale a Como verrà discussa l'istanza di fallimento del Casinò secondo la richiesta presentata dalla Procura lariana. Per quella data andranno anche presentati i conti in regola alla Corte dei Conti. La speranza del sindaco Salmoiraghi è che ci si metta intorno a un tavolo per " trovare soluzioni che siano le meno dolorose possibili".
Le rappresentanze sindacali della casa da gioco hanno incontrato l’amministratore unico, Marco Ambrosini, ribadendo la necessità di prorogare l’accordo vigente sulla riduzione del costo del lavoro e chiesto un tavolo unitario in cui discutere, con i sindacati, del futuro di Comune e Casinò.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tutti i segreti della città fantasma

Attualità

Como e Lombardia in zona arancione da lunedì 12 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento