Martedì, 22 Giugno 2021
Economia

Commissioni su POS e carte di credito: Confesercenti incontra i parlamentari PD

Continua la battaglia per azzerare i costi: a novembre l'incontro con l'esperto del governo

Confesercenti in prima linea per abbattere le commissioni sui pagamenti elettronici

Confesercenti tiene duro sulla battaglia per azzerare i costi delle commissioni sull'uso di carte di credito e bancomat e introdurre un canone mensile di 20 euro (con la realistica volontà di scendere a 12 euro in 5-7 anni) comprensivo di un numero illimitato di transazioni.

Nella mattinata di lunedì 16 ottobre 2017 una delegazione di Confesercenti guidata dal presidente Claudio Casartelli ha incontrato i parlamentari del PD Chiara Braga e Mauro Guerra.

"E' stato un incontro certamente proficuo - afferma Casartelli -. A novembre fisseremo un nuovo appuntamento cui parteciperà l'on. Sergio Boccadutri, il parlamentare di riferimento della maggioranza su questo tema, dal cui orientamento dipenderà la possibilità che le nostre richieste si trasformino in atto del governo inserito all'interno della Legge di Bilancio. In quella sede porteremo le nostre ragioni, convinti che l'azzeramento delle commissioni su carte di credito e bancomat convenga a tutti: esercenti (la spesa media attuale si aggira sui 2.500 euro e per un ristorante può superare i 6.000 euro l'anno), Stato e persino istituti di credito".

L'incontro con i parlamentari del PD segue l'iniziativa avviata dal terzo parlamentare del territorio, l'on. Nicola Molteni della Lega Nord, il quale ha già sposato la battaglia di Confesercenti trasformando le richieste avanzate in una interrogazione ai ministri del Tesoro e della Sviluppo Economico e in un emendamento alla Legge di Bilancio che verrà appositamente presentato dalla Lega Nord in Senato.

Le statistiche ufficiali di Banca d'Italia evidenziano alcuni numeri interessanti riferiti al 2016: i Pos attivati dalle banche sono 2.180.028 cui si sommano 46.103 Pos delle Poste; le carte di credito attive sono 13.627.000, le carte di debito (bancomat e simili) abilitate POS sono 53.716.000; le operazioni con carte di credito sono state 776.430.000, per unimporto complessivo di 62,3 miliardi di euro transati.

Le commissioni praticate oggi possono arrivaread essere il 2,5% per operazioni con bancomat e il 3% per operazioni con carte di credito, rendendo antieconomico per gli esercenti accettare pagamenti con monete elettroniche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissioni su POS e carte di credito: Confesercenti incontra i parlamentari PD

QuiComo è in caricamento