Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Imposta di soggiorno a Como: fino a 2,50 euro al giorno

E' iniziata ieri sera la discussione sulla delibera per l'introduzione dell'imposta di soggiorno e l'approvazione del relativo regolamento. L'assessore al Bilancio Giulia Pusterla ha presentato la delibera, premettendo che la possibilità di...

E' iniziata ieri sera la discussione sulla delibera per l'introduzione dell'imposta di soggiorno e l'approvazione del relativo regolamento. L'assessore al Bilancio Giulia Pusterla ha presentato la delibera, premettendo che la possibilità di istituire questa imposta fa parte delle disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale. "Tra l'altro - ha spiegato - è un'imposta il cui gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo al fine di potenziarne lo sviluppo". L'assessore Pusterla l'ha definita "imposta di scopo". La discussione è stata appassionata e serrata. La seduta è terminata, però, senza che il consiglio comunale arrivasse al voto. La discussione riprenderà lunedì prossimo, quando, probabilmente, la deliberà verrà votata. L'assessore Pusterla ha spiegato che è facoltà della giunta stabilire le tariffe dell'imposta di soggiorno. Ad ogni modo, ha anticipato le tariffe che l'amministrazione intende adottare: 2,50 euro al giorno per gli alberghi a 4 stelle; 2 euro per gli hotel a 3 stelle; 1 euro per alberghi a 2 stelle; 0,75 euro per alberghi a una stella; 0,50 euro per camping e ostelli; 1,50 euro per alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale; 1 euro per residenze turistico-alberghiere; 1 euro per i bed and breakfast.

L'imposta sarà versata dai turisti e visitatori che pernottano a Como direttamente alle strutture ricettive. Saranno esentati i minori di 14 anni. Sarà dovuta fino a un massimo di quattro giorni. Vale a dire che oltre al quarto pernottamento il turista non dovrà più pagare l'imposta. Insomma, per fare un esempio: un turista che soggiorna per quattro notti e quattro giorni in un hotel a 4 stelle di Como pagherà un'imposta di 10 euro. Se soggiornerà per 5 o più giorni l'imposta sarà sempre di 10 euro. Ad ogni modo, come detto, la delibera sull'imposta di soggiorno deve ancora essere approvata. Bisogna, quindi, attendere lunedì prossimo.

Si parla di

Video popolari

Imposta di soggiorno a Como: fino a 2,50 euro al giorno

QuiComo è in caricamento