Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia

I comaschi e i loro risparmi: come vedono i pagamenti a rate

Como città ricca, si diceva una volta. Chissà quanto è ancora vera questa definizione. Certo la crisi ha cambiato le abitudini un po' di tutti. Abitudini in fatto di spese, è inteso. Qualche elemento di valutazione, in questo senso, è desumibile...

Ispezioni sugli impianti di riscaldamento: estratte a sorte 1.350 case di Como da controllare

Como città ricca, si diceva una volta. Chissà quanto è ancora vera questa definizione. Certo la crisi ha cambiato le abitudini un po' di tutti. Abitudini in fatto di spese, è inteso. Qualche elemento di valutazione, in questo senso, è desumibile dall'approccio che i comaschi hanno nei confronti dei pagamenti a rate. Da un sondaggio effettuato su 4.186 persone commissionato dall'Osservatorio UnipolSai 2015 è emerso che oggi il 13% degli abitanti di Como dichiara di utilizzare il pagamento rateale ogni volta che può, anche per beni o servizi di contenuto valore economico. Una quota, questa, che sembra destinata ad aumentare: infatti il 19% pensa che nei prossimi anni la utilizzerà di più e un buon 21% pensa che usufruirà della rateizzazione ogni volta che sarà possibile. grafico-pagamenti-rate

Ad oggi, però, qual è la reale situazione? Il 69% degli intervistati considera utile ed opportuno sostenere l'acquisto dell'automobile a rate, il 65% per ammobiliare la propria casa o ristrutturarla e il 16% considera opportuno pagare a rate le cure mediche. Completano la fotografia dello scenario attuale gli acquisti a rate di prodotti di elettronica (14%), viaggi e vacanze (9%) e dell'assicurazione auto (7%), prodotto che invece nel resto d'Italia è decisamente più associato al pagamento rateale (30% la media nazionale).

Soddisfazione e serenità sono le principali sensazioni che prova la metà degli abitanti di Como (50%) quando si paga un bene o un servizio a rate. In particolare, per il 21% degli intervistati la scelta delle rate garantisce la "sicurezza di non fare il passo più lungo della gamba", mentre il 18% del campione evidenzia la soddisfazione di poter realizzare in tutta tranquillità un acquisto definito importante. Un altro 11% si sente più sereno perché non deve rinunciare ad acquisti rilevanti dal suo punto di vista.

Pagare a rate significa anche, per un ulteriore 11% degli intervistati, fare acquisti in modo intelligente garantendo al bilancio familiare un flusso di denaro controllato.

Resta una quota di persone che, soprattutto in questo periodo di incertezza nel domani, pensa al denaro con preoccupazione: il restante 36% degli intervistati vede infatti con ansia le rate che verranno nel futuro.

Che vantaggi vedono i comaschi nella rateizzazione dei pagamenti? Senza dubbio sono molteplici e riguardano sia la sfera personale, in quanto la rata a detta loro consente una migliore gestione del bilancio familiare anche in occasione di acquisti definiti importanti (25%), sia una più ampia sfera sociale perché sono visti come un aiuto concreto alle famiglie e all'economia in un momento di crisi (8%).

"Il pagamento rateale sta diventando uno strumento di acquisto sempre più familiare per gli italiani", afferma Franco Ellena - Direttore Generale UnipolSai. "Non si tratta più solo di una modalità per affrontare acquisti di grande valore economico ma il fenomeno si è ormai esteso a un ventaglio decisamente più ampio di occasioni di acquisto. Un dato confermato dalla crescente richiesta di rateizzazione a tasso zero delle polizze UnipolSai non solo relative all' RCAuto ma anche a tutti i prodotti Danni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I comaschi e i loro risparmi: come vedono i pagamenti a rate

QuiComo è in caricamento