Campione, da casinò a hotel di lusso: l'idea di Ernesto Preatoni, re dei resort di Sharm

Il progetto dell'imprenditore milanese interesserebbe due dei nove piani della struttura

Il casinò di Campione d'Italia

Un albergo di lusso all'interno del casinò di Campione d'Italia: è questa l'ultima proposta arrivate per tentare di recuperare la casa da gioco, chiusa dallo scorso 27 luglio in seguito al fallimento della società di gestione dichiarato dal Tribunale di Como.

Come riporta il Corriere di Como online del 21 agosto 2018, ad avanzare l'idea è stato Ernesto Preatoni, finanziere milanese classe 1942, attualmente residente a Lugano, famoso per aver costruito negli anni Novanta il Domina Coral Bay a Sharm El Sheikh, il più grande resort di tutto il Medio Oriente affacciato sul Mar Rosso.

Secondo il quotidiano, Preatoni sarebbe intenzionato a creare all’interno del casinò un albergo di lusso occupando due dei nove piani dell'edificio e ha già effettuato un sopralluogo nella struttura, come confermato al giornale dal sindaco di Campione d’Italia, Roberto Salmoiraghi.

Quella dell'hotel di lusso non è l'unica proposta per riconvertire la casa da gioco: risale a qualche settimana fa l'idea del gruppo Artisa di creare nella struttura una super clinica e un museo d'arte internazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto nell'enclave non si placa la tensione politica: quattro consiglieri comunali nei giorni scorsi hanno rassegnato le dimissioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, consulente immobiliare scomparso: Ricardo trovato senza vita

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Mascherine gratuite in Lombardia, a Como 178mila

  • Mascherine gratuite in provincia di Como, la Regione: "distribuite in tutte le edicole"

  • Violenza sul bus da Como a Cantù: aggrediscono una donna e prendono a bottigliate un uomo

  • Via Milano, clienti accalcati dentro la macelleria: tutti multati e disposta la chiusura dell'attività

Torna su
QuiComo è in caricamento