Anche l'edicola di viale Geno si arrende

Continua la crisi degli edicolanti a Como, l'attività cerca un nuovo gestore

L'edicola di viale Geno a Como

Continua in città la strage delle edicole. Dopo la rimozione di quella di viale Varese e la chiusura di quella di Porta Torre, la più antica di Como, in cerca di un nuovo gestore da 18 mesi, anche quella di viale Geno ha cessato l'attività ed è in attesa di un nuovo edicolante. Nonostante il provvedimento salva edicole adottato dal Comune di Como, la crisi della carta stampata, con le vendite dei quotidiani in continuo calo, un trend che sembra ormai irreversibile, sta mettendo in ginocchio anche le edicole.

I chioschi aperti a Como si contano ormai sulle dita di una mano e a volte, come nel caso di Mauro, anche la burocrazia può rendere tutto più difficile quando si decide di cedere l'attività. Ma se questo problema sembra almeno in parte superato grazie al già citato provvedimento di Palazzo Cernezzi, restano invece drammatici i dati delle vendite dei giornali. Considerato poi che un'edicola, il cui lavoro inizia all'alba, difficilmente può essere gestita da una sola persona, è facile immaginare come costi e ricavi facciano spesso fatica a quadrare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Auto incendiata a Como in piazza San Rocco: le immagini

  • Monet, Cézanne, Renoir, Gauguin e Van Gogh: a Lugano arrivano i capolavori della collezione Emil Bührl

  • Como, donna morta in auto sotto casa del compagno: forse l'abuso di alcol la causa

  • Provano a imitare il nostro lago: ecco la rivista americana che propone mete "che sembrano il Lario"

Torna su
QuiComo è in caricamento