Corteo in centro città: la protesta dei dipendenti di Acsm Agam arriva in Municipio

Dopo la "incursione" in consiglio comunale i dipendenti di Acsm Agam (società partecipata anche dal Comune di Como) hanno optato per una manifestazione a cielo aperto. Nella giornata di oggi intorno alle 15 si sono riuniti a Porta Torre, nel...

 

Dopo la "incursione" in consiglio comunale i dipendenti di Acsm Agam (società partecipata anche dal Comune di Como) hanno optato per una manifestazione a cielo aperto. Nella giornata di oggi intorno alle 15 si sono riuniti a Porta Torre, nel centro storico della città, dove hanno dato luogo a un'assemblea sindacale che si è conclusa con una marcia fino a Palazzo Cernezzi, sede del Comune. La scelta del Municipio per concludere il corteo è stata, ovviamente, simbolica. I dipendenti di Acsm Agam, infatti, chiedono al Comune di Como di assumere un ruolo più incisivo nelle trattative tra la loro azienda e la 2i Rete Gas che ha vinto la gara del gas e alla quale dovranno passare i lavoratori. Il corteo e la protesta si sono svolte senza imprevisti e con disagi limitati. In particolare i dipendenti hanno manifestato (rumorosamente, con trombe e fischietti) contro i costi onerosi della ricongiunzione previdenziale che rischia di gravare sulle tasche di ciascuno dei 34 lavoratori interessati dalla vicenda per decine di migliaia di euro. Una volta a Palazzo Cernezzi una delegazione di lavoratori è stata accolta dal sindaco mario Lucini e dall'assessore alle Partecipate, Savina Marelli, che hanno ribadito l'impegno dell'amministrazione comunale a occuparsi della vicenda, sebbene non abbia poteri concreti in merito.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento