Mercoledì, 28 Luglio 2021
Economia

Como, sindacati contro il Comune: "No ai portinai esterni"

Nuova grana sindacale per il Comune di Como a causa della decisione di valutare l'ipotesi di esternalizzazione del servizio di portineria del Municipio. Come anticipato la settimana scorsa, infatti, la giunta del sindaco Mario Lucini ha deciso di...

Tutti i 58 comaschi in lizza per una nomina in società e Fondazioni

Nuova grana sindacale per il Comune di Como a causa della decisione di valutare l'ipotesi di esternalizzazione del servizio di portineria del Municipio. Come anticipato la settimana scorsa, infatti, la giunta del sindaco Mario Lucini ha deciso di valutare l'effettiva percorribilità di questa strada che, da una prima approssimativa stima, potrebbe costare oltre 100mila euro alle casse comunali. Il personale che attualmente svolge le mansioni di portineria verrebbe ricollocato. Al suo posto verrebbe scelta con gara d'appalto una società specializzata. In questo modo - ed è il punto di vista dell'amministrazione comunale - verrebbero meno alcuni problemi organizzativi, legati per esempio alle assenze per malattia di alcuni dipendenti.

La scelta paventata dalla giunta Lucini non è piaciuta ai sindacati che hanno già predisposto un comunicato unitario delle rispettive segreteria per la funzione pubblica Cgil-Cisl-Uil. Secondo quanto espresso dai sindacati l'appalto esterno causerebbe un aggravio dei costi per l'amministrazione. Ma non solo: spesso il servizio di portineria è servito per ricollocare dipendenti non più abili a mansioni di fatica. Con l'appalto esterno di tale servizio verrebbe meno tale possibilità. Il comunicato dei sindacati.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, sindacati contro il Comune: "No ai portinai esterni"

QuiComo è in caricamento