Industria, artigiano e commercio nel comasco: ecco cosa aspettarsi per i prossimi mesi

Alla fine del 2019 produzione industriale in calo. Crescita di artigianato e terziario

Minerali non metalliferi e siderurgia in calo nel comasco

I dati sono quelli relativi all’ultima parte del 2019 e ne emerge un deciso rallentamento della produzione industriale comasca (-0,7% contro il +2,1% del trimestre precedente).  Prosegue invece l’andamento positivo delle imprese artigiane, con la produzione che cresce dell’1,7%, e del terziario.

Industria

Per quanto riguarda il settore industriale, il calo della produzione delle imprese comasche supera il trend generale lombardo, comunque in calo. Cresce però il fatturato e anche gli ordini hanno segno positivo. In particolare, tessile e legno-mobilio evidenziano una leggera crescita anche nella produzione, mentre la meccanica mostra un deciso calo (-3%). Cala anche l’occupazione con addirittura un aumento dell’1,4% (contro il +0,2% medio della Lombardia).

Artigianato

Nel comasco la produzione artigiana registra una variazione positiva (+1,7%; media regionale +0,5%); in crescita anche il fatturato (+4,2%, mentre cala a livello lombardo) e gli ordini (+3,3%, contro il -0,2% della Lombardia). I settori più rappresentativi per l’economia comasca vedono un incremento della produzione, con la sola eccezione del tessile (-10,7%). Bene meccanica, mobilio e abbigliamento, mentre risulta negativo l’andamento dei minerali non metalliferi e della siderurgia. La variazione dell’occupazione si è attestata a +0,6% (praticamente in linea con il dato regionale).

Commercio e servizi

Il territorio comasco evidenzia aumenti del volume d’affari (commercio +0,2%; servizi +3,4%). Valori positivi anche per l’occupazione: nel commercio, la variazione del 4° trimestre 2019 è stata del +1%, (contro il +1,3% regionale), nei servizi del +0,1% (contro il +0,9% della Lombardia).

Cosa dobbiamo aspettarci dal 2020

Gli imprenditori lariani dei comparti artigianato, commercio e servizi continuano a vedere il futuro con qualche preoccupazione: le previsioni per il prossimo trimestre sono infatti poco promettenti. In deciso miglioramento, invece, le attese dall’industria.
Per Como il saldo tra imprenditori industriali ottimisti e pessimisti registra un lieve peggioramento solo per l’occupazione. Migliorano invece decisamente le aspettative per la produzione, per la domanda interna e  per quella estera. In peggioramento i saldi tra ottimisti e pessimisti del comparto artigiano, con la sola eccezione della voce “occupazione”. Aspettative in deciso peggioramento per il commercio. Restano con saldi negativi, anche se in miglioramento, le aspettative sul volume d’affari degli imprenditori dei servizi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Allarme al Sant'Anna, 3 bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki. Forse correlazione con covid

  • Como, lo shopping ai tempi del colore arancione: c'è confusione per gli spostamenti consentiti

  • 12 regali a meno di 20 euro per far felici amici e parenti

Torna su
QuiComo è in caricamento