Emergenza cinghiali, a Como abbattuti 272 animali in un mese

Continua la caccia agli ungulati, pericolosi per le persone e dannosi per l'agricoltura

Continua la lotta ai cinghiali anche in provincia di Como per ridurre i danni che questi animali stanno provocando all'agricoltura e alla sicurezza stradale, costituendo un pericolo per gli automobilisti.

"Grazie alla caccia di selezione attivata dalla Regione Lombardia, in meno di un mese sono stati abbattuti 477 cinghiali: 272 a Como, 127 a Varese, 66 a Lecco e 12 a Brescia, dove l'attivita' e' iniziata da pochi giorni". Lo fa sapere Fabio Rolfi, assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, in merito alla caccia in selezione al cinghiale.

Video: cinghiali vicini alle case a Nesso

"Numeri importanti - sottolinea l'assessore -, che testimoniano la presenza diffusa di ungulati nella nostra regione e che, ancora una volta, fanno capire le dimensioni della questione. I cinghiali sono un problema per l'agricoltura e per la sicurezza delle persone. Continueremo a dialogare con i territori e con gli altri enti istituzionali, per capire quali possano essere le misure piu' efficaci e metterle in pratica nel minor tempo possibile".

 "Ringrazio i cacciatori, che stanno svolgendo una attivita' utile a tutta la societa' - aggiunge Rolfi -. La Regione Lombardia quest'anno ha introdotto anche la pratica del foraggiamento, che si sta rivelando efficace. Per salvaguardare il lavoro dei nostri agricoltori va modificato a livello nazionale il regime de minimis. Gli agricoltori devono essere risarciti integralmente per i danni subiti dalla fauna selvatica e non solo per il 30 per cento". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Regione prosegue nella propria azione di contrasto alla fauna selvatica, che, dalla pianura alla montagna, sta creando danni enormi - conclude l'assessore regionale -. L'alleanza tra agricoltori e cacciatori e' il primo passo per arginare il problema". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: emersi nuovi elementi

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

  • Cantù, minaccia di morte e perseguita per mesi l'ex socio: denunciato

  • Spostamenti tra le Regioni, la decisione sarà presa in base ai dati (e probabilmente con poco preavviso)

  • Chiara Ferragni e il suo post sul lago di Como: "Non vedo l'ora di tornare"

Torna su
QuiComo è in caricamento