Economia

Casinò di Campione, proventi per 91 milioni nel 2012: -16,5%

Il Casinò di Campione d’Italia ha chiuso il 2012 con 91 milioni di euro di proventi. In termini percentuali corrispondono a una flessione del 16,5% rispetto al 2011. lo ha reso noto la casa da gioco campionese con un comunicato stampa dove, però...

Il Casinò di Campione d'Italia ha chiuso il 2012 con 91 milioni di euro di proventi. In termini percentuali corrispondono a una flessione del 16,5% rispetto al 2011. lo ha reso noto la casa da gioco campionese con un comunicato stampa dove, però, vengono anche elencati aspetti positivi, come alcuni segnali di ripresa.

Tengono gli ingressi che hanno raggiunto il numero di 664.391, pari a circa il 3,1% in meno rispetto all'anno prima. "In una situazione di generale flessione del settore dei Casinò tradizionali - ha dichiarato Carlo Pagan amministratore delegato (nella foto) - la performance del Casinò Campione d'Italia è da considerarsi più che ottimale in termini di capacità di fronteggiare la situazione di crisi, considerato che l'azienda ha raggiunto i propri record di quota mercato sia sul fronte degli incassi che degli ingressi. E' da ulteriormente sottolineare, come segno di positività il risultato del mese di dicembre 2012: +8% di incassi sul dicembre 2011. Sul fronte bilancistico e societario é stato fondamentale l'intervento del legislatore italiano avvenuto 7 dicembre 2012 in sede di conversione del DL n. 174/2012, che ha previsto la costituzione di una nuova società di gestione della Casa da gioco, interamente posseduta dal solo comune di Campione d'Italia. E tale prospettiva consentirà di meglio raccordare tra i due Enti le risorse prodotte dall'azienda e di utilizzare il patrimonio del Comune".

Sul fronte delle attività di marketing del periodo "sicuramente vincente - ha aggiunto Carlo Pagan - è stata la performance nel settore slot, dove il marketing mix basato su miglioramento dell'offerta di prodotto e contenimento dell'advertising classico in favore di azioni di 'promotion' (mass-marketing) ha costituito la ragione principale della crescita di quota di mercato della società. Molto positivo poi il progetto di business development sul target cinese e l'introduzione del prodotto 'poker russo'. In un contesto difficilissimo e con un'arena competitiva che si sta affollando di nuove tipologie di gioco gestite dalla Agenzia dei Monopoli di Stato, il Casinò di Campione d'Italia guarda con fiducia alle nuove sfide del 2013, festeggiando con i propri clienti l'80° anniversario di attività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casinò di Campione, proventi per 91 milioni nel 2012: -16,5%

QuiComo è in caricamento