rotate-mobile
Economia

Caro energia, le aziende lombarde minacciano lo stop a dicembre

Preoccupazione della Regione che chiede interventi urgenti da parte del Governo

Mancano le materie prime ma non solo. Le fabbriche, così come le famiglie, sono alle prese con il caro enerigia. “In Lombardia alcune aziende hanno già deciso di sospendere la produzione in dicembre, sono molto preoccupato, ci vogliono interventi urgenti da parte del Governo e dell’Europa”. È questo l’allarme lanciato dall’assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia Guido Guidesi, seriamente preoccupato dalle conseguenze della crescita esponenziale dei prezzi delle forniture energetiche, unita all’aumento dei costi delle materie prime e alla risalita dell’inflazione.

“Se non si interviene immediatamente – ha rimarcato – si rischia seriamente di compromettere la crescita economica. Nei giorni scorsi, l’Unione europea ha deciso di tornare sull’argomento solo a dicembre, è troppo tardi, evidentemente non si rendono conto della gravità della situazione. Ho evidenziato le mie preoccupazioni anche al Governo perché attendere fino a dicembre è troppo rischioso”.

“Dai primi dati – ha detto ancora il responsabile dello Sviluppo Economico lombardo – si parla di un aumento dei costi energetici addirittura triplicati, rendendo evidentemente non conveniente proseguire con la produzione nei mesi che richiedono maggior consumo di energia”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro energia, le aziende lombarde minacciano lo stop a dicembre

QuiComo è in caricamento