Campione d'Italia senza soldi, uffici pubblici e scuole senza riscaldamento

L’azienda che ha l’appalto per la fornitura di riscaldamento ha sospeso l’erogazione

L’azienda svizzera che ha l’appalto per la fornitura di riscaldamento nelle strutture pubbliche, ha sospeso l’erogazione poiché il Comune non avrebbe pagato regolarmente il servizio.

Il motivo di tale inadempienza è da ricondurre alla situazione di difficoltà economica che sta attraversando l’amministrazione comunale.
A farne i conti, però, sono studenti delle scuole, impiegati pubblici, anziani e famiglie in difficoltà che vivono nelle abitazioni di proprietà comunale. Il rischio è che l’azienda fornitrice annulli il contratto di fornitura e lasci al freddo l’intero comune. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il Codacons i problemi dell’amministrazione non possono rivalersi sui cittadini, per questo presenterà esposto alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti perché si faccia luce sulla questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: emersi nuovi elementi

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Come si vive a Como? Ecco le risposte di alcuni abitanti: "Paesaggi bellissimi, ma è una città per vecchi"

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

  • Como, si sposano i due senzatetto Silvia e Alessandro: il primo incontro fu su una panchina 10 anni fa

  • Ibrahimovic: gita con il compagno Hakan Calhanoglu sul Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento