3 novembre: al via oggi il bonus bici

Consente di recuperare il 60%, fino a limite massimo di 500 euro, della spesa d'acquisto. Come presentare la domanda e a cosa fare attenzione per non perdere l'agevolazione

Bici

Arriva il click day del bonus bici. A partire dal 3 novembre, infatti, sarà possibile ottenere, alternativamente, il rimborso oppure un vero e proprio buono spesa per l'acquisto di due-ruote eco-compatibili: biciclette, e-bike, monowheel e monopattini elettrici.

I due tipi di agevolazione

Il bonus consente di recuperare il 60%, fino a limite massimo di 500 euro, della spesa d'acquisto mediante:

  1. bonifico sulle coordinate bancarie, per gli acquisti effettuati tra il 4 maggio e il 3 novembre 2020. Attenzione: farà fede la data di inserimento della richiesta e non quella del documento di acquisto;
  2. buono di spesa digitale, che sarà generato sull'applicazione web del Ministero dell'Ambiente - www.buonomobilità.it - attiva dal 3 novembre e destinata a chi non ha ancora effettuato acquisti. Attenzione: il 'buono mobilità' va consegnato al negoziante che sarà poi rimborsato dal Ministero.

Come accedere al bonus

Per accedere al bonus mediante bonifico  è necessario:

  • attivare prima del 3 novembre un'identità digitale-Spid,
  • trasformare il documento di acquisto intestato a proprio nome (fattura o scontrino parlante) in formato pdf,
  • avere a portata di mano le proprie coordinate bancarie per ricevere il rimborso.

Per ottenere il buono di spesa digitale da utilizzare dopo il 3 novembre occorre:

  • attivare prima del 3 novembre un'identità digitale-Spid
  • ricordare che il buono ha una durata di 30 giorni e può essere utilizzato per acquisti entro il 31 dicembre 2020.

Chi può ottenere il bonus bici

Possono usufruire del buono mobilità per l'anno 2020 i cittadini maggiorenni che hanno la residenza (non il domicilio) in

  1. capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti),
  2. capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti),
  3. comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti
  4. comuni, anche al di sotto dei 50.000 abitanti, appartenenti alle 14 Città Metropolitane di Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino, Venezia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Valduce, la ragazza sul tetto dell'auto che cerca la mamma

Torna su
QuiComo è in caricamento