Venerdì, 14 Maggio 2021
Economia Lungolago Mafalda di Savoia

Addio allo storico battello gelateria di Como: è stato rimosso

Il Lario ha lasciato il lungolago alle ore 9: è stato trainato fino a Dervio

Un pezzo di storia della città ha lasciato spazio al vuoto. Il battello gelateria Lario è stato rimosso. E' salpato, trainato da un natante della Navigazione, diretto ai cantieri nautici di Dervio.
Era lì, in quell'angolo di lago, da trent'anni. Non navigava, ma si limitava a galleggiare. Però era una vera e propria chicca del nostro lungolago. Un bar gelateria come non se ne vedevano molti in giro per l'Italia. Dal 1988 è stato frequentatissimo da turisti e comaschi, fino a quando su di lui non si è abbattuta la sciagura che ha violentato il lungolago della città: il cantiere delle paratie. 

Lo spostamento

Dal 2008 il battello gelateria ha smesso di funzionare e vivere: accerchiato dal maledetteo cantiere ha dovuto chiudere i battenti. Una chiusura forzata che i proprietari hanno portato davanti ai giudici del Tar. E' iniziata una vicenda legale che, ora, sembra avere trovato una soluzione definitiva con un acordo che ha consentito al Comune di spostare il natante ormai abbandonato e bisognoso di manutenzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo le operazioni effettuate nei giorni scorsi per la messa in sicurezza e lo svuotamento dall'acqua piovana accumulata nei vani e nelle intercapedini del natante, mercoledì mattina, 28 febbario 2018, il Lario è stato definitivamente rimosso. Con inesorabile lentezza ha varcato l'invisibile confine del primo bacino, passando vicino al tondello della diga foranea e scomparendo poi dietro il piccolo promontorio di Villa Geno.

Un mese di tempo

Il battello resterà custodito per 30 guiorni presso il cantiere navale di Dervio. In questo lasso di tempo i proprietari dovranno venderlo, oppure il battello sarà demolito. Costo dello smantellamento: 10/15mila euro.

Scheda tecnica

Il battello è stato costruito nel 1952 e fu acquistato dall'attuale proprietà nel 1988. Il costruttore fu la ditta Benetti, nel cantiere di Viareggio. Tecnicamente è una motonave. E' lunga 28,8 metri e larga 4,3 metri. I posti a sedere sono 135, quelli in piedi 35. In totale pesa 97,1 tonnellate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un po' di storia

Dal 1988 l'attività di bar gelateria ha funzionato benissimo fino a quando nel 2008 sono iniziati i lavori di rifacimento del lungolago e la passeggiata fu chiusa, diventando area di cantiere e impedendo l'accesso al battello. Ne conseguì una battaglia legale a colpi di denunce e controdenunce con l'amministrazione comunale, ma questa è tutta un'altra storia, che i fratelli Santambrogio vogliono lasciarsi alle spalle: "Finalmente abbiamo trovato un'amministrazione umana con la quale abbiamo potuto confrontarci e raggiungere un accordo, Chi comprerà il battello farà un affare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio allo storico battello gelateria di Como: è stato rimosso

QuiComo è in caricamento