Regione: 5,3 milioni di euro per interventi urgenti e prioritari nel comasco per la difesa del suolo

La delibera è stata approvata anche per prevenire i rischi idrogeologici: tutti i dettagli e le zone di intervento

Frana a Vercana

Dopo le ultime alluvioni, che hanno visto molti punti del territorio comasco in difficoltà per frane, smottamenti e allagamenti, ecco finalmente una bella notizia.

Regione Lombardia, con apposita delibera approvata oggi, 12 ottobre, ha deciso di investire ulteriori 5,3 milioni di euro in favore del territorio Comasco per interventi urgenti e prioritari per la difesa del suolo e la mitigazione dei rischi idrogeologici. Lo annuncia il sottosegretario di Regione Lombardia, con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale, Fabrizio Turba.

Nello specifico i finanziamenti saranno destinati a 11 interventi della provincia di Como:

·       Como per il rifacimento degli argini del Torrente Cosia e Fiume Aperto (300mila euro);

·       Dongo per la sistemazione del versante Crotti-Pomaro in comune di Dongo, località Crotti e Stazzona (500mila euro);

·       Erba, Ponte Lambro, Caslino d’Erba, Castelmarte, Canzo, Asso, Eupilio per regimazione fluviale del torrente Lambro (600mila euro);

·       Sistemazione idraulica dell’asta del torrente Lura (1 milione di euro),

·       Gravedona per la sistemazione delle sponde e la pulizia briglia selettiva del torrente Liro (300mila euro);

·   Vercana, Domaso per il consolidamento dei versanti e la realizzazione delle opere idrauliche di trattenuta materiali. Valle che sfocia in località Canottieri a Domaso e Valletta di Pianca (800mila euro);

·       Gera Lario per la manutenzione delle briglie e svaso del materiale lungo il torrente San Vincenzo in località San Vincenzo (300mila euro);

·       Cremia per sistemazioni dei movimenti franosi che hanno coinvolto argini in Valle della Bettola, in località Vignola e Vezzedo (300mila euro);

·       Musso per la sistemazione di grane e ripristino delle sponde, soglie, briglie e pertinenze lungo la Valle della Chiesa e Vallone, a seguito dell’evento dell’agosto scorso (500mila euro);

·       Valbrona per la regimazione idraulica del versante a monte della frazione Visino (400mila euro);

·       San Bartolomeo Val CavargnaSan Nazzaro Val Cavagna per le sistemazioni idrauliche e manutenzione straordinaria briglia del torrente Cuccio (350mila euro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Risorse economiche molto importanti per la salvaguardia di territori – ha aggiunto il sottosegretario - che maggiormente soffrono per possibili o già avvenuti rischi idrogeologici. Ancora una volta dunque Regione Lombardia va incontro alle necessità delle nostre Comunità destinando ingenti risorse economiche. Ringrazio l’assessore Foroni per il provvedimento che siamo certi porterà benefici in tema di sicurezza e sostegno alle economie locali già fortemente colpite dall’emergenza sanitaria da Covid-19, oltre ad essere un importante intervento di prevenzione per la difesa del suolo di quei territori”. “Tali risorse – ha concluso il sottosegretario Turba - rientrano nella Legge 9-2020 (piano Marshall-piano Lombardia) grazie alla quale siamo già riusciti a destinare al territorio comasco oltre 200milioni di euro, risorse mai viste nella nostra provincia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Aggressione a Colonno: clienti si rifiutano di indossare la mascherina, lui rompe due dita alla cameriera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento