Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alleanza tra 256 cooperative comasche: sabato la prima assemblea

Per la prima volta le associazioni delle cooperative comasche si sono riunite in assemblea unitaria: sabato mattina 1 dicembre le cooperative del territorio comasco aderenti all'Alleanza delle Cooperative Italiane (che raggruppa le cooperative di...

Per la prima volta le associazioni delle cooperative comasche si sono riunite in assemblea unitaria: sabato mattina 1 dicembre le cooperative del territorio comasco aderenti all'Alleanza delle Cooperative Italiane (che raggruppa le cooperative di Confcooperative, Legacoop, Agci) si sono riunite e confrontate nell'aula magna dell’Università dell’Insubria, in via Sant’Abbondio a Como sui temi della crisi e delle strategie per affrontarla e superarla. La scelta del giorno non è casuale: si il primo dicembre, infatti, si celebra la giornata internazionale delle cooperative proclamata dall'Onu ("Le cooperative costruiscono un mondo migliore"). L'assemblea, ad ogni modo, come ha spiegato il presidente di Confcooperative Como, Mauro Frangi, ha segnato l'inizio di un percorso di alleanza tra le varie associazioni di cooperative. L'alleanza stretta a livello nazionale due anni fa si è concretizzata, così, anche a livello comasco. L'incontro dopo il discorso iniziale di Renato Brenna, del coordinamento territoriale di Legacoop, ha visto la relazione d'apertura di Mauro Frangi, presidente di Confcooperative Como. Sono seguiti gli interventi di Felice Scalvini, co-presidente Cooperatives Europe e viceresidente di Alleanza Cooperativa Internazionale, Giuseppe Di Giugno, presidente AGCI Lombardia, Maurizio Ottolini, presidente Confcooperative Lombardia, Luca Bernareggi, presidente Legacoop Lombardia.

Le cooperative iscritte alla camera di Commercio di como sono 450, meno dell'1% del totale delle imprese comasche. Di queste 256 aderiscono alle tre associazioni cooperative che hanno costituito l'Alleanza: il 60% del totale della cooperazione comasca. La percentuale salirebbe sensibilmente se ci riferissimo solo alle imprese attive. I soci delle cooperative aderenti all’alleanza sono circa 133.000 in provincia di Como. Gli occupati 5.900, considerando solo i lavoratori con contratto di lavoro dipendente ed escludendo sia i collaboratori con forme e contratti diversi che i lavoratori dell’indotto cooperativo. Il fatturato aggregato è di 414.000.000 di euro al netto delle performance delle BCC, le uniche banche di proprietà della comunità comasca.

150 persone da tutta la provincia sono venute per celebrare la prima assemblea unitaria di tutta la cooperazione comasca perché “Le cooperative costruiscono un mondo migliore” come ha ricordato in apertura dei lavori Renato Brenna, del coordinamento territoriale di Legacoop, citando lo slogan con cui l’ONU ha voluto dedicare il 2012 – anno internazionale delle cooperative.

“Gli ambiti ed i settori in cui la cooperazione ha dato e può continuare a dare il meglio di sé - ha detto frangi nella sua relazione - coincidono con quelli in cui crescono i bisogni insoddisfatti delle persone, soprattutto i tempo di crisi: il lavoro, la casa, i servizi sociali, il credito, il consumo.” Il percorso di costituzione dell’Alleanza Cooperativa, superando la divisione tra diverse associazioni di rappresentanza, impegnerà nei prossimi tempi anche le cooperative comasche, guardando allo sviluppo e al futuro del nostro territorio perché, come ha concluso Frangi “le cooperative possono contribuire a costruire una Como migliore”.

Si parla di

Video popolari

Alleanza tra 256 cooperative comasche: sabato la prima assemblea

QuiComo è in caricamento