Cronaca

Ztl, c'è la nuova ordinanza. Ghezzo: "Pass ancora validi ma 5mila multe sono a rischio"

Nonostante il momento tutt'altro che agevole dopo la sentenza del Tar che ieri ha annullato l'ordinanza sindacale che regolava dal febbraio 2014 la Ztl di Como, il comandante della polizia locale di Como, Donatello Ghezzo, affronta tutte le...

multe-prudenziana-2

ghezzoNonostante il momento tutt'altro che agevole dopo la sentenza del Tar che ieri ha annullato l'ordinanza sindacale che regolava dal febbraio 2014 la Ztl di Como, il comandante della polizia locale di Como, Donatello Ghezzo, affronta tutte le domande cruciali che molti cittadini si pongono in questo momento sulla vicenda. Innanzitutto, dando la notizia tecnicamente più "urgente": questa sera egli stesso, come annunciato ieri dal Comune, ha già firmato la nuova ordinanza che andrà a sostituire quella cancellata dai giudici. "E' identica alla precedente - afferma il comandante della polizia locale - In così poco tempo non ci siamo avventurati in modifiche particolari. Dunque torna in vigore lo stesso regime di accesso alla zona a traffico limitato che era in vigore fino a ieri. Nello stesso tempo, però, posso già preannunciare che entro breve tempo apporteremo alcune modifiche al documento, con un doppio obiettivo. Da un lato, avviare l'adeguamento dell'ordinanza alla prossima installazione dei nuovi sistemi di telecontrollo ai varchi del centro. Dall'altro, anche per andare incontro ai cittadini e semplificare loro la vita con alcune migliorie".

Se è troppo presto per entrare nei dettagli delle prossime modifiche, tornando agli effetti della sentenza del Tar Ghezzo dà subito una certezza ai possessori dei vecchi pass: detto che le norme di accesso alla Ztl sono tornate in vigore come fino a 24 ore fa, chi aveva già un permesso potrà tenere quello e non dovrà chiederne un altro, anche se l'ordinanza di riferimento sarà diversa. "Ho inserito nella nuova ordinanza una norma ponte che convalida i pass attuali - dice Ghezzo - Sarebbe stato impensabile chiedere ai cittadini di rifare tutti i documenti".

multa-vigili-1ott15-1Il terzo aspetto, però, è decisamente più complicato anche per un giurista quale è lo stesso comandante dei vigili di Como: il destino delle multe elevate in Ztl ai trasgressori. Il discorso è duplice. "Da giurista - dice Ghezzo - ritengo che per le multe già pagate il discorso è chiuso in maniera irreversibile. Diverso, invece, è il caso delle multe elevate nel periodo dal febbraio 2014 e notificate fino a ieri. In questo caso, chi non ha ancora pagato perché non sono ancora trascorsi i termini o chi non l'ha fatto per altri motivi e per cui magari sarebbe scattata l'iscrizione a ruolo, potrebbe anche non dover pagare. La questione è complessa, in 20 ore non era possibile approfondirla in tutti i suoi aspetti ma il dubbio sul fatto che quegli importi possano essere incassati effettivamente esiste. Stiamo parlando di 5mila multe, per una cifra nell'ordine delle centinaia di migliaia di euro, forse 200mila, anche se il conteggio preciso non è ancora disponibile".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, c'è la nuova ordinanza. Ghezzo: "Pass ancora validi ma 5mila multe sono a rischio"

QuiComo è in caricamento