Cronaca

Writers-vandali sfottono i volontari che ripuliscono i muri

"Volontari di sta ceppa pulite!". E' la scritta che campeggia all'inizio del sottopassaggio di Porta Torre a Como (zona piazza Vittoria). Una scritta comparsa nei giorni scorsi, insieme a tante altre scritte e disegni tracciate con la vernice...

sottopasso-portatorre-volontari-1

"Volontari di sta ceppa pulite!". E' la scritta che campeggia all'inizio del sottopassaggio di Porta Torre a Como (zona piazza Vittoria). Una scritta comparsa nei giorni scorsi, insieme a tante altre scritte e disegni tracciate con la vernice delle bombolette spray dopo che tutti i muri erano stati puliti e imbiancati dai volontari dell'associazione Per Como Pulita. Da un anno i volontari si aggirano per la città con solventi e pennelli per ripulire i muri del centro storico dalle scritte dei giovani vandali armati di bombolette. I veri writers, quelli professionisti, non accettano che tale denominazione venga utilizzata per denotare chi imbratta muri con stupide scritte, loghi e sigle solo per il gusto di "marchiare" un muro o un territorio. "Taggari" è la giusta definizione, cioè coloro che firmano sui muri apponendo la propria "tag". Nulla di artistico, insomma.

la scritta comparsa nel sottopasso suona come una vera e propria sfida, oltre che come una presa in giro. E' il modo dei taggari di far sapere che non hanno intenzione di arrendersi, nemmeno davanti al lavoro dei volontari che gratuitamente riparano i danni prodotti dalle loro vernici spray.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Writers-vandali sfottono i volontari che ripuliscono i muri

QuiComo è in caricamento